T.J. Klune Un insolito triangolo (Bear, Otter, and the Kid #1)

2015 Reading Challenge: (primo libro del punto 32) Una Trilogia!

15755932

Tre anni fa, la madre di Bear McKenna se ne è andata per una destinazione sconosciuta con il suo nuovo ragazzo, lasciando Bear a crescere il fratellino Tyson di sette anni, detto anche Kid. In qualche modo ce l’hanno fatto, ma visto che da allora è totalmente preso dal fratello, Bear non ha una sua vita, tranne che per poche eccezioni. Si è ritirato dal mondo e di solito gli va bene così. Almeno finché Otter non torna a casa.
Otter è il fratello maggiore del migliore amico di Bear e, così come hanno fatto per tutta la vita, Bear e Otter si incontrano e scontrano in modi che nessuno aveva previsto. Tuttavia questa volta non si può scappare dalla profondità delle loro emozioni. Bear continua a credere che il suo posto sia come tutore del fratello, ma non può smettere di pensare che ci possa essere qualcosa di più per lui al mondo… qualcosa o qualcuno.

Sono quasi senza parole! Finire questa prima parte non ha fatto altro che lasciarmi affamata di saperne ancora di più. Grazie ad uno stile semplice ed immediato  TJ Klune mi ha regalato una magia, la sensazione a pelle di avere dei nuovi amici. La storia è raccontata in prima persona da Bear (AKA Derrick), che è un groviglio di emozioni e paure e ferite. Capace di amare: è generoso nel mettere da parte se stesso per donare sicurezza e protezione al suo fratellino Ty (AKA Kid), si ritrova costretto da una madre che abbandona tutto per inseguire l’innamorato di turno a fare da padre, nonostante lui stesso sia ancora un ragazzo. Si ritrova a prendere una gomma e cancellare tutti i suoi progetti per il futuro per dare un futuro a Ty. Orgoglioso (a volte decisamente troppo) e testardo (anche più di troppo) e soprattutto ferito nel cuore, cerca con tutte le sue forze di tenere quelli che lo amano a distanza.
Bear con tutti i suoi difetti, gli errori e le cazzate…. semplicemente si fa amare! Mi è piaciuto perchè per tutta la storia ho sentito un’intimità emotiva con lui. Bear s’innamora, e rema contro se stesso, di Otter. Si mette in discussione, sbaglia, chiede scusa, a volte si lascia guidare altre sbaglia prima ancora di dire “A”

Otter è…. è …semplicemente Otter. Forte e determinato. Impaurito eppure senza esitazioni lui si …Dona! Dapprima fa la cavolata di andare via, ma c’è un perchè (che non dirò per non spoilerare…. sapete per quel fatto che non a tutti piace lo spoilel) e soprattutto anche per lui non è una passeggiata di salute certamente. E Poi torna, torna e lotta per/con amore!

E Kid? Questo bimbo di nove anni, vegetariano ed ecoterrorista, intelligente oltre la media e ferito dall’abbandono. Di lui la prima definizione che mi viene in mente è: Vecchio saggio! E confesso che più di una volta ho pensato devo abbracciarlo, voglio parlarci a tu per tu!

Il resto dei personaggi: Anna  e Creed e la signora Paquinn, che colora questa storia è la consapevolezza che nella vita c’è anche il buono e l’amicizia e il saper dare di più! A dispetto di tutto , alla faccia di quelle che a volte sono madri ma… che di materno non hanno per nulla!

Per tutto il resto ci sono momenti di divertimento, proclami contro la carne, momenti in cui scende la lacrima,gelato di soia e pessime, ma comunque tenere, poesie ….e non finisce qui!

Secondo il gioco di @anncleire pleaseanotherbook.tumblr.com ,il particolare da non dimenticare: per Bear è una lettera. Per Otter invece una fotografia

Precedente Marie Sexton Cinder Successivo I still haven’t read #25