Brooke McKinley Effetti di chiaroscuro

27267957 Miller Sutton, un agente dell’FBI che agisce sempre secondo le regole, inizia a scorgere delle sfumature inattese nel suo mondo bianco e nero.
Si ritrova faccia a faccia con i propri dubbi quando viene a contatto con Danny Butler, un trafficante di droga di medio livello che Miller spera di usare per prendere un pesce ben più grande: Roberto Hinestroza, un signore della droga che insegue da anni.
Danny non ha alcun interesse a testimoniare contro il suo capo, sia per un contorto senso di lealtà sia perché sa che fare il doppio gioco con Hinestroza equivale a una condanna a morte.
Però non ha molta scelta se non collaborare con l’FBI e, come previsto, Hinestroza non ci mette molto ad accorgersi del suo tradimento.
Miller rimane sorpreso di scoprire che Danny non è il farabutto dalla carriera criminale che si aspettava; allo stesso tempo, Danny si trova disperatamente attratto da Miller.
Hanno a malapena iniziato a esplorare l’attrazione che c’è tra loro quando un sicario di Hinestroza li rintraccia.
E così si danno alla fuga, per salvare le loro vite e l’amore che potrebbe sbocciare tra di loro.

Meravigliosa, coinvolgente, avvolgente e ben costruita storia. Non lo ripeterò mai abbastanza che Adoro queste storie che raccontano un percorso di crescita e nuove opportunità.

Miller l’ agente FBI, che vive il suo mondo in modo molto squadrato, che vede tutto o bianco o nero, che è un uomo che si nasconde da se stesso da sempre e che ad un certo punto crolla. Crolla sotto il peso di domande che non si è mai voluto porre, crolla sotto il peso della sua maschera, crolla e si rende vulnerabile…. Crolla e si trova davanti alla scelta della vita. restare fermo e fare finta di nulla, oppure sconvolgersi e imparare a conoscersi nuovamente?

Questa storia è il percorso nel quale Miller impara anche che non esiste che uno è solo buono o solo cattivo ma ha anche le zone grige.

E’ il percorso di Danny, piccolo trafficante di droga che si trova “incastrato” da MIller a testimoniare contro il suo capo, quello che gli farà sicuramente la pellaccia una volta scoperto il tradimento.
Danny è un personaggio molto bello. Forte dentro dove conta di più, eppure immensamente fragile/solo/affamato di affetto e approvazione. Un giovane che si trova a fare scelte sbagliate, scelte dettate dall’impulsività.

Se Miller ha il suo bagaglio reso pesante dalla non accettazione di se, dal non sentirsi a suo agio nella sua stessa pelle. Danny ha un bagaglio pieno di dolore e rimorsi, di scarsa fiducia in se stesso, di non credere che lui vale la pena.

La storia si svolge con un buon ritmo, senza intoppi, senza cretinate, molto realistica, il percorso che i due fanno passo dopo passo dall’inizio alla fine è – come mi ha sottolineato la mia compagna di letture Gigia – dolce e amaro allo stesso tempo. Eppure è veritiero, è la vita che accade così…..

Ci sono mille mila cose che mi vien voglia di sottolineare : ad esempio il modo in cui Danny pensa a tradire Miller, il modo in cui per paura Miller tradisce Danny, il perdono, la vulnerabilità di Miller che sconosce la strada che sta percorrendo, la generosità con il quale Danny ama e si dona, la complessità delle sfumature di uno e dell’altro che si intrecciano fra loro, il modo in cui si cambiano a vicenda….Il sesso che fra loro due è sempre stato “qualcosa” molto più di quello…..

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ il particolare da non dimenticare è: una panchina desolata ….

Precedente Lo Stuzzichino del martedì #14 Successivo (Video) Sommario Febbraio 2016