Fangirlday #3 (tema: il libro #copertadiLinus )

Comincio subito dalla succulenta notiziona della settimana: lunedì Alessia Esse in un post sulla sua pagina facebook urla sottovoce

(La sua storia non è finita, e il suo neurone è un chiacchierone proprio come quello di Seth, quindi posso dirvelo: Charlie sarà il narratore in una nuova avventura ‘Nel Cuore di New York’. *scappa a nascondersi*)

Io così —> 

E mentre Masha.gif fangirla spudoratamente su (Giancarlo Cattaneo e il suo ciuffo), mentre Iss O Pupaz ci ricorda che OGGI è uscito il libro di Josh “Morte di un re pirata” io continuo ad aspettare buona buonina il ritorno del Bussola (e dei suoi post/diario/ottimi spunti di riflessione) dalle vacanze …. E mi accingo a scrivere il post fangirlday del giorno! Il tema di oggi l’ha scelto Iss O Pupazz Fangirlday3
Prima di tutto vi dico che dal post di Iss O Pupaz mi sono segnata un libro da andare a cercare in biblioteca al più presto
“Al di là della tenda” di Ian Strachan

I miei libri #copertadiLinus sono diversi, quindi abbiate pazienza e mettetevi comodi/andate a fare pipì/fate rifornimento cibario … Pronti? Ok!

Comincio da “il rumore dei ricordi” M.Venturi, a volte mi basta solo leggere quella scena in cui Linda e Matteo fanno l’amore prima di lasciarsi, o del quadro delle tre mele felici, per ricadere nel tunnel “lo rileggo daccapo” due o tre volte di seguito!

Quand’ero una giovincella ho scoperto, grazie ad un amico di chat, i libri di Wilbur Smith: mi regalò “la spiaggia infuocata” e fu un classico caso di amore a prima lettura! Trovai in edicola nel cestone delle offerte “Il dio del fiume” e “il settimo papiro” (quanto sono stata INNAMORATISSIMA di Taita!! E quanto mi è sempre macabramente piaciuto leggere e rileggere la fine che fanno i cattivi ….)

Non racconterò ancora una volta che ciclicamente leggo tutta la saga di Cut&Run, nemmeno dei Bedwyn o della serie Dark Horse della Sherwood!
Racconterò invece che quando sono giù mi butto sulle rilettura della saga twilight e delle sue fanfiction, delle quali ho visto che molte sono state tolte dal sito di EFP … Peccato!
Quando sono malinconica rileggo sempre le fanfiction di piper__73 (mi mettono di buon umore e mi regalano qualche momento di spensieratezza) “la guerra dei Cullen” “e se il destino” le mie preferitissime.
Quando ho voglia di dolcezza esagerata rileggo volentieri stralci di Glance_The Engagement, passando per quelle di Hellionor “Sogni proibiti” “Inaspettato” “il guardinao del faro”, tutte quelle di StupidLamb (Alessia Esse) e di Goten ecc ecc ecc….

 A volte mi capita di rileggere stralci della saga dei carpaziani (si ma solo i primi cinque perchè già al quinto MI SONO ANNOIATA A MORTE): Il principe vampiro. Attrazione fatale (ohhhh Mikhail Dubrinsky *___*) e Il principe vampiro magia nera : ho sempre avuto una COTTA Pazzesca per Gregory, non per niente è uno dei miei #fidanzatidicarta 😉

Accipicchia con tutti questi link di richiamo sembra che ho scritto un articolo di wikipedia 😀
Buon allora anche per questo Venerdì fangirloso es todo, noi ci si legge/vede amici

 lisa kudrow goodbye phoebe buffay phoebe go away

#9 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Ciao bimbi e ciao bimbe (prima o poi Ficarra&Picone mi contatteranno per chiedermi i diritti d’autore su questa frase), buon Sabato!
Primo sabato di Dicembre, il #Blogmas è partito in quarta, e le mie colleghe stanno facendo davvero un bel lavoro.  E voi in risposta amici lettori ci state seguendo? Vi state attivando per partecipare al Giveaway che fa parte di questa iniziativa?… Spero per voi di si!

Ahhhh tra l’altro ci tengo a segnalarvi il compleanno (due anni) di un blog che seguo: Regin La Radiosa, per l’occasione viene organizzato un Giveaway Natalizio, io parteciperò (incrociando tutto l’incrociabile e sperem che ci vinco Qualche cosa ^_^ ) e voi? Nel caso in culo alla balena a voi!

Ma veniamo al tema del post, ovvero come da titolo si anticipa ….

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al#Paperboy)L’ idea dei “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

Questa settimana l’appuntamento sarà un pò diverso dagli altri perchè: invece di sproloquiare io soltanto, bimbominkieggiando senza pietà, lascerò anche parlare colei che ha avuto il genio di partorire quest’Esemplare di carta, un Masculo con i fiocchi, il figofigo che tutte noi dall’animo romantico e dal cuore sempre pronto al bagno di melassa ci meritiamo, magari come regalo la notte della Vigilia con tanto di fiocco rosso lì *ammicca*

Ma senza starla a menare tanto il fidanzato di cui vi parlo oggi è … Babbo Natale! Ma non il solito vecchietto pancione no, questo particolare Babbo ha il fisico da fotomodello, un culo sodo che vien voglia di strapazzarlo e mordicchiarlo, due occhi azzurri da annegarci dentro e un sorriso con fossetta che scioglie il cuore ma anche le mutandine! Uomo dal

profumo, dolce come quello dei
biscotti appena sfornati. ….
il profumo dolce si sposa alla perfezione
col suo “Grazie” al sapore di cioccolato.

Trattasi di ….

David “desiderio di natale” di Alessia Esse (QUI cosa ne penso io della novella e QUI per acquistarla se ancora non lo avete fatto)

David; ha 24 anni, e studia per diventare architetto. Riesce a pagare affitto, cibo e bollette facendo lavoretti saltuari, e quando entra nel negozio di Violet lo fa con un solo obiettivo: guadagnare qualcosa prima di tornare in Ohio, dalla sua famiglia, per le feste di Natale.
David è gentile e professionale con Violet e con gli altri dipendenti del World Toys. 

Tratto da Desiderio di natale – Estratto e Personaggi

Ieri pomeriggio ho scritto una mail ad Ale, e fra le altre gli ho chiesto il numero di David, vuoi che non abbia un amico figo e special come lui, ci metto un nano secondo ad organizzare un non appuntamento… Ma Ella con singolar eleganza sorvolò *chepeccato.gif*
Le ho fatto qualche domanda e lei si è prestata con gentilezza a rispondere …..

Mi pare di capire dai ringraziamenti a fine novella che per scrivere di lui ti sei ispirata a tal Steven Chevrin, giusto?

Sì, Steven Chevrin è il modello francese che immagino quando penso a David. Favoloso, secondo me *____*

Si decisamente FAVOLOSO è un aggettivo che costui indossa bene bene! 🙂

Che stanno facendo in questo momento David e Violet?

In questo momento (5 Dicembre, ore 17:05) Violet e David sono al negozio. Lui ha iniziato a lavorare ieri, in teoria, visto che la novella riguarda la vigilia di Natale 2014. Nella mia testa, invece, David e Violet sono impegnati a giocare a dama. Nudi. Si stanno impegnando, sul serio.

(5) free! eternal summer | Tumblr
* David e Violet sono impegnati in una partita a dama. NUDI!  Ho già detto che AMO questa donna?*

Sentirò ancora parlare di loro?

Sentirai *assolutamente* parlare ancora di loro due. I libri di Nel Cuore di New York avranno altre coppie, come protagonisti, ma Violet e David saranno presenti (in modi moooolto speciali) in ogni storia.

La musica preferita di David?

David è un grande appassionato di rock americano. I Toto sono il suo gruppo preferito.

Il suo dolce del cuore?

Cheesecake!

L’ultimo film che ha visto?

The Theory of Everything, al cinema. 22 Jump Street, a casa.

 Il libro sul comodino?

Sicuramente qualche manuale universitario. Poverino.

Grazie Ale, come ieri nella mail anche qui nel post t’invio una cucchiaita di nutella 😉

Direttamente dalla voce di David apprendiamo che

“Uno dei miei hobby è il disegno. Saper disegnare è un requisito fondamentale per un architetto, però a me piace anche dipingere, mescolare diverse tecniche su tela e su carta.”

Mentre dalla penna dell’agnella impariamo che è un uomo ardente ed erotico sia coi gesti che con le parole

Fino a stasera,” continua David, “ad attrarmi c’era solo il tuo corpo. Il modo meraviglioso in cui la tua bocca si trasforma quando sospiri quegli Oh che… Dio mio, proprio non te ne rendi conto, eh? O il modo sensuale con cui ti rigiri queste due ciocche fra le dita, quando sei distratta.” Porta le mie ciocche bionde dietro le orecchie, posando le mani sul mio collo. “O il modo in cui tiri le ginocchia al petto, mentre mangi. Per non parlare di quando parti per i tuoi viaggi solitari. Il tuo viso cambia, i tuoi occhi si perdono nello spazio, e tutto ciò a cui penso da tre settimane – tutto quello a cui penso anche ora – è: il suo viso cambia anche quando gode? Se le aprissi le gambe e infilassi la testa fra le sue cosce, il suo Oh sarebbe identico a tutti gli altri, oppure cambierebbe? Sono questi i miei pensieri, da tre settimane a questa parte. È questo il mio desiderio. E da quando sono entrato nel tuo appartamento, da quando mi hai servito quel panino al tacchino, non mi sento attratto solo dal tuo corpo. Voglio conoscerti, voglio sapere della tua passione per ago e filo, e voglio sentirti parlare di aneddoti imbarazzanti sulla tua scuola cattolica.
E voglio affondare dentro di te,” aggiunge, muovendo i fianchi verso i miei. Facendomi sentire che il suo membro è ancora più eccitato di pochi minuti fa. David appoggia la fronte alla mia, massaggiando con i pollici la pelle che c’è sotto il lobo delle mie orecchie. “Voglio sentirti attorno alle mie dita, mentre vieni. Sulle mie dita, e poi sul mio viso. Voglio guardarti mentre mi prendi in bocca, Violet, dalla punta fino alla base.” Si allontana, come per frenarsi. Il suo respiro è affannato. “Ecco ciò che voglio…..

My Own little World | via Tumblr

E con questo direi che, oltre a Straconsigliarvi di leggere questa novella, di INNAMORARVI perdutamente di David, posso lasciarvi con l’augurio di un buon sabato e buon tutto!

Ci si legge :*

#8 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Ciao bimbi e ciao bimbe, buon sabato sera!
Mentre su canale 5 va in onda l’ultima puntata di tu si que vales, su italia uno stanno trasmettendo un cartone animato di vichinghi e corse di draghi, su rai uno …Boh, e non c’ho voglia di guardare … Dici “ma tu non ti vesti ed esci a ballare?” No! io sono già comodamente pigiamata a letto a leggere, e son soddisfatta… Parte della mia soddisfazione ve la traduco con il nuovo appuntamento

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al#Paperboy)L’ idea dei “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

E questa settimana il fidanzato che vi presento è semplicemente tutto cibo e bevanda per la bimbominkia che staziona dentro ognuno di noi, e che salta fuori e si diverte appena vede lo spiraglio. Il figofigofigo della situazione, la stronzaggine uno dei suoi talenti naturali, colui che considera le t –shirt inutili, difatti è più sexy che intelligente.Non è scemo, ma a prima vista non è che ci scommetti due soldi, e comunque poi qualche soddisfazione la da. Infine si dimostra anche buon corteggiatore, quando bacia eccita l’ormone e fonde qualsiasi fonte di elettricità intorno a lui,  difatti che manco a dirlo non può essere mica essere umano no, costui è alieno!

Sto parlando di ….

Daemon Black della serie Lux di Jennifer L Armentrout


Baciava come se io fossi l’acqua e lui un assetato, con avidità. Mi morse il labbro inferiore, piano, poi tornò a baciarmi.

Sentivo il suo respiro caldo su di me, poi d’un tratto lui mosse i fianchi, facendomi sussultare.

«Biscotto?» disse mettendomene davanti uno pieno di gocce di cioccolato.

 «Perché no.» Con un sorrisetto furbo si sporse su di me, a pochi centimetri dalla mia bocca. «Vieni a prendertelo.» E subito dopo, Daemon si mise il biscotto fra quelle labbra irresistibili.

 Volevo quel biscotto… quelle labbra…

Direi che come assaggio non è niente male 😉

Io ora vi lascio e torno a godermi il mio sabato sera già in pigiama a letto e con Opal in lettura, indi a nutrire la bimbominkia cotta di Daemon che si agita dentro me!

Ci si legge :*

#6 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Ciao amici ed amiche lettori, finalmente son tornata con il Paperboy – fidanzati di carta.

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al#Paperboy)L’ idea dei “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

Sono super contenta perchè il fidanzato di questo giro aspetto di presentarlo da quando ho avuto notizia dell’uscita di questo libro. Vi sto parlando del “manuale della perfetta adultera” di Ella M. Endif (del quale sta andando in onda l’ultima settimana di read along) e dell’avvocato squagliamutande , dalla “S” che da una botta d’adrenalina agli ormoni ed il pisello d’oro della letteratura! 😉

Trevor Knight

Men's Style | via Tumblr

Di lui Endif ci racconta  in questo post:

“È un macho…. Ma c’è qualcosa di più.
È sfrontato, schietto, diretto ma non volgare
È abituato al controllo sulla realtà che lo circonda, anzi spesso tende ad esserne ossessionato.
È perseverante, subdolo e calcolatore. Raramente è impulsivo.
È un edonista e un prevaricatore.
È pratico e razionale, schivo riguardo i legami affettivi stabili (tipo quelli famigliari).
E poi sa scopare. Questo non posso proprio ometterlo.”

Io sono innamorata di lui dai tempi antichi in cui “una sera per caso” vide la luce 🙂
Trevor è un uomo capace di corteggiare una donna e di ottenerne l’attenzione, è un testardo e non si arrende al primo no, ma non è invadente o fastidioso. E’ intelligente, e non è cosa da poco ne da sottovalutare.Elegante e di compagnia,ironico e pungente. E’ un uomo capace di regalare libri ad una donna, e già solo per questo merita la palma d’oro di Uomo da sposare!!! (E comunque fra i suoi momenti di gloria i miei preferiti sono quelli in cui interagisce con il piccolo Andy 🙂 )

Ecco cosa pensa di lui Loreline:

Quell’uomo era pericoloso. Dolce, nella sua insistenza, persuasivo ma nello stesso tempo delicato, attento ai particolari senza essere oppressivo. Non si sarebbe fermato. Perché sapeva che lei lo desiderava.

Ed eroticamente parlando  si propone così ….

<<Fare l’amore non serve solo a fare i figli. È tenerezza,cura, fiducia,complicità.É affidarsi all’altro. Donarsi totalmente. É piacere. Passione. Anche dolore.>>
«Io ti voglio. Voglio i tuoi desideri e le tue emozioni. Voglio
l’abbandono dei sensi, voglio sentirti fremere per il mio tocco.» Le sue mani
si fermarono al limite inferiore del bordo del reggiseno, prese un respiro
profondo e la voce si ridusse fino ad essere talmente roca da risultare quasi
inudibile se quelle labbra non le fossero state incollate all’orecchio per
tutto il tempo. «Voglio fare l’amore con te, ma posso aspettare fino a quando
anche tu lo vorrai con la stessa intensità.»

Musicalmente parlando di lui, direttamente dalla playlist postata nell’ultimo recap:

I’m Yours – Jason MrazTrevor sotto la doccia (Cap.8)

Black Black Heart – David UsherTrevor resta “a lungo” sotto la doccia… (Cap.8)

E’ generoso nel proteggere sempre ciò che gli sta a cuore. Quando s’impone con una certa prepotenza, lo fa per amore certo, ma in quelle occasioni vien voglia di menarlo giusto un pizzico. Quando ha certe uscite ciniche e disincantate. Quando ha quelle uscite di stronzaggine …. Insomma lo amo moltissimo anche quando si dimostra  meravigliosamente imperfetto …

Infine, bisogna che Babbo Natale si decida a darmi retta e farmi recapitare a casa un Trevor tutto mio con tanto di fiocco rosso proprio sul …

Ci si legge amici :*

#5 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Ciao amici lettori, buon sabato. Finalmente eccomi per l’appuntamento settimanale #paperboy

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al#Paperboy)
L’ idea dei “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

Ahhhh pensavate l’avessi scordato? Credevate sul serio avrei saltato l’appuntamento settimanale? Che mi sarei privata del piacere di condividere con il mondo i miei amori di carta? Eravate già pronti a passarmi alla gogna vero vero??? Lo confesso : ci sono andata vicinissima

about Hortense | via Tumblr

….E prima di passare a presentarvi il boys della settimana, che si è presentato alla mia porta all’improvviso/non era in programma per questo post/ma ha insistito così tanto catturando la mia attenzione che proprio non ho potuto dirgli di no ecc ecc. Stavo dicendo? Ah si certo, prima vi avviso che anche la prossima settimana invece di lunedì la rubrica subirà un ritardo (e questo a causa del fidanzato di carta che intendo proporre…. mah non dirò altro!)

Ora il giovanotto di questa settimana ….

Photobucket Pictures, Images and Photos

Lui – The Dominant (The Submissive Trilogy #2) Tara Sue Me

Nathaniel West non perde il controllo.
Come amministratore delegato playboy della West Industries, dirige il consiglio di amministrazione durante il giorno; come severo dominatore con regole precise comanda la camera da letto di notte. Non prende mai sottomesse senza esperienza, ma quando l’applicazione di Abigail King arriva sulla sua scrivania, rompe le sue stesse restrizioni e decide di testare i suoi limiti. La combinazione di innocenza e disponibilità di Abby è intossicante, e Nathaniel è presto determinato a metterle il collare per reclamarla come sua. Fino a quando lei seguirà i suoi ordini e si arrenderà completamente a lui, nessuno si farà del male. Ma quando Nathaniel comincia a innamorarsi profondamente di Abby, si rende conto che la fiducia deve essere a due sensi – e lui ha segreti che potrebbero portare le fondamenta della loro intera relazione a crollare..

Sono giorni che bazzico questa serie (i primi due tradotti in italiano, in arrivo il terzo), rispolverando , perchè prima questa era una fanfiction – ed una delle mie favoritssime aggiungo – del fandom di twilight, tutto il mio amore per questa storia. (Prima o poi arriverà una recensione di questi libri!)
Rimembrando la mia COTTA immensa per uno degli uomini più eccitanti e seducenti ( Super Bowl oppure <<giochetti con la cera>> non vi dicono nulla?…..Vi consiglio di colmare la lacuna leggendo questa serie!). E’ stato il mio primo Dom (*_*)

 Vi do un assaggio:

Le feci scivolare dentro due dita. Grazie al cielo era già bagnata. Non ero in vena di preliminari. «Ti prenderò dove e quando voglio.» Mossi le dita e lei gemette.
«Apri le gambe e piegale» le ordinai. «Non voglio aspettare oltre.»

Gemette nelle mie braccia.
«Non ancora, Abigail.» La sbattei ancora contro la porta, scivolando sempre più in fondo. «Non ho finito.»
 Non avrei mai finito con lei.
Gemetti ancora e strinse i muscoli intorno al mio uccello.
«Farai meglio a non venire prima che te lo dica io» dissi sempre spingendo. «Ho portato la cinghia di cuoio.»

Un uomo che ti prende, che ti rende impossibile non restarne affascinata,è intelligente, è premuroso e con degli sprazzi di dolcezza che sciolgono …. Eppure di lui mi conquista maggiormente la sua emotività squilibrata, i suoi pensieri contorti e le sue paure affettive …. Il suo essere un

Fottuto bastardo fortunato

Qualcosa si sarebbe infranto. Probabilmente io.

«Sei un ragazzino egoista intrappolato nel corpo di un uomo terrorizzato.»

Alcuni fra i momenti in cui più sento di amarlo :

Mi fece cenno di avvicinarmi. Che cosa voleva? Avrei fatto qualsiasi cosa per lei.  «Ho saltato la lezione di yoga questo pomeriggio» mi sussurrò. Era seria?
Le scostai una ciocca di capelli dietro l’orecchio. «Credo di poterci passare sopra per una volta» risposi, giusto nel caso fosse stata seria.
«E probabilmente salterò jogging domattina.» Le medicine. Dovevano essere le medicine. «Probabilmente» scherzai.
«Ma d’altro canto» continuò con uno sbadiglio, «pare che recupererò un sacco di sonno.» Era seria. Stava dicendomi seriamente che avrebbe recuperato un sacco di sonno.
Non sapevo se mettermi a ridere o a piangere. «Sst» le sussurrai invece, sfiorandole la fronte.

Rise e quel suono mi spinse a sorridere. Ce l’avevo fatta… l’avevo fatta ridere. Finalmente.

Rise, e quel suono fece volare il mio cuore. Per che cosa mi stavo preoccupando? Non me ne ricordavo più.

…. In effetti potrei citare tutto il libro suppongo, perchè amo tutto tutto ma proprio tutto di Nathaniel…

Quindi direi che va bene, posso anche fermarmi e smettere di blaterare su quanto sono INNAMORATA di Costui! …

Alla prossima volta! Ci si legge amici :*

#4 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Amici ed amiche di lettura …. Ciao!
Mentre inizia l’ennesimo lunedì e  l’ennesima settimana di buoni propositi, che alla fine saranno l’ennesimo appunto sul taccuino che porta la targhetta “porca miseria ancora una volta ho toppato!”, io sono qui con il nuovo appuntamento #Paperboy!

PaperBoy

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

Il fidanzato che vi voglio presentare questa settimana è speciale in un modo particolare. Perchè non viene da un libro ma da una Fanfiction (ciò vuol dire che la rubrica #paperboy si affaccia sul mio piccolo mondo “le mie letture da salotto”) ed anche perchè è il Padre/Lo Zeus (per sempre regnante su tutti quelli che verranno dopo di lui. Amen!) dei Dispensatori! Nello specifico sto parlando di ….

Alessandro Barbieri Secretly  (che fa parte della serie From friends to lovers…? di fallsofarc)

Sono sicura che una volta spostata la vostra attenzione da codesto gnocco mi sotterrerete di domande tipo “dove lo hai conosciuto?”  “c’è una copia dell’originale?” “Nah… macchèppedavvero tu  nel tuo harem hai costui nelle vesti di Alessandro il padre di tutti i dispensatori?” . Ma molto probabilmente no, non mi chiederete nulla…Vabè tanto io risponderò lo stesso!

Allora il mio incontro con Alessandro avviene una notte di qualche anno fa. Ero stanca si ma ciò non m’impedì di spulciare la sezione Romantico di EFP alla ricerca del … “Ambrogio avrei un leggero languorino, ma la mia non è proprio fame!”
Mi sono innamorata subito di lui, e non c’entra il fatto che io sia una donna di facili letture, assolutamente No! *Assume l’atteggiamento e la postura di Cetto Laqualunque per affermare Più Alessandro nella vita di ogni donna!*
Alessandro è una certezza!

“Non mi perderai mai, finché vorrai ci sarò per te. Come ci sono stato ieri, come ci sono oggi, ci sarò anche domani, fino a che non ti stancherai.”

E non solo per questo. Ma per tutte le volte che sono a terra, che ho bisogno di coccole e dolcezze, rileggerlo è sempre una prima volta che fa bene bene!

“Ale, tu credi che ci sia davvero differenza, come dicono in tanti, tra fare sesso e fare… l’amore?”
Lo sentii sospirare e riflettere prima di rispondermi. “Credo di sì, però non ne posso avere la certezza… io ho fatto solo sesso, certo del buon sesso, ma solamente sesso.”

Sa baciare (come il migliore dei principi azzurri *_*)

E poi, finalmente, appoggiò le labbra alle mie, dolce e quasi timido….Baciò ogni singolo infinitesimale millimetro del mio labbro inferiore e, quando schiusi appena le labbra, passò a quello superiore. Una tortura così atroce ma così piacevole, così lenta ma così appagante, e soprattutto così tanto desiderata da non sembrarmi nemmeno reale.
Si staccò impercettibilmente da me, vivevamo dello stesso respiro, che era corto e accelerato.
Attesi quella che mi sembrò una vita intera e, quando stavo per parlare, sentii le sue labbra sulle mie, questa volta decise, impetuose, passionali e terribilmente eccitanti.

Tanto romantico da regalare 40 rose rosse alla sua amata (una per ogni mese da quando l’ha incontrata). Uno che coccola e vizia la sua donna. Ed in un mondo dove purtroppo sembra regnare l’immagine di uomo bastardo dentro ma basta che scopascopascopa ed è bello vince, Alessandro Insegna come deve essere veramente un Uomo con la “U” maiuscola!!!

Senza contare che… bè era dannatamente eccitante, sensuale e provocatore;
riusciva a mandarmi su di giri solo con una carezza o con un breve messaggio.
Non era mai esplicito né diretto…. ma sapeva esattamente cosa dire e soprattutto come dirlo per farsi desiderare, mente e corpo.

Ed anche un adorabile mangione:

divorò in tre minuti scarsi la bellezza di quattro croissant alla crema, lasciandomi i due alla nutella e cocco.

Ma non è perfetto

… scusami tu, non so cosa mi prenda ma, ultimamente, mi sto
comportando come un cretino patentato. Sono stato un vero stronzo…

Non smetterò mai di ringraziare @fallsofarc per aver diviso con il mondo tutta questa magnificenza! Non smetterò mai di sperare che un giorno incontrerò l’Alessandro Dispensatore! E non smetterò mai di dire Grazie perchè quella famosa notte insonne non solo mi ha portato aa Alessandro ma anche a stringere amicizia con l’autrice, che adoro!
Datemi retta, leggete “Secretly”, guardate in faccia come deve essere un uomo da amare e dal quale lasciarsi amare.

Ci si legge amici :*

#3 Paperboy – Fidanzati di carta

Ciao bimbi e ciao bimbe (cit.)  Anche questo lunedì puntuale è arrivato a rompere le scatole. Ma a noi che siamo gente di facile letture che ci frega? Specie quando abbiamo il “Paperboy day” Giusto? Giusto! Vi rammento che  l’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy, ed aggiungo anche che :  il suo fidanzato number three fa parte anche della mia lista)

Questo lunedì è speciale non solo per il fidanzato che vi presenterò, ma anche perchè la BRAVISSIMA, FANTASTICISSIMA, immensamente AWESOME @ilovereading_  http://petrichorabookblog.tumblr.com/ mi ha confezionato un banner per questo appuntamento:

PaperBoy

(*___*) Grazie Grazie Grazie Lory, come al solito hai fatto un lavoro super BELLISSIMO, ECCEZIONALISSIMO, MEGAGALATTICISSIMO….Insomma ISSIMO ^_^!!! 

Ed ora è il momento del fidanzato di questo terzo appuntamento. Donne e uomini, di ogni età, ho l’immenso piacere di presentarvi

Will Cooper ( tutto ciò che sappiamo dell’amore , Point of Retreat & This Girl di Colleen Hoover)

Il mio incontro con lui nasce da un appuntamento al buio organizzato da my wife @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/, che un giorno mi contatta su twitter e mi dice “kikka prossima lettura assolutamente SLAMMED! Il mio è un ordine/consiglio”.  Ed è stato amore a prima lettura! Will è un ragazzo assolutamente Speciale in molti sensi!

E’ poetico, vi posto il link al video di una poesia che nella storia Will recita per Lake, e la interpreta proprio così come nel video la vedete :

http://youtu.be/trmHJLJAgB8

Will è sexi:

…mi prende il viso con l’altra mano e, lentamente, si fa più vicino. Chiudo gli occhi, e sento il suo respiro mentre mi attira a sé. Le sue labbra toccano le mie, piano. Con lentezza, mi bacia prima il labbro di sotto, poi l’altro. Le sue sono fredde, ancora bagnate per il sorso che ha appena dato. Io mi avvicino a lui per ricambiare il bacio, ma quando mi sente rispondere si allontana. Apro gli occhi e vedo che sta sorridendo, mentre mi tiene ancora il viso tra le mani.
«La pazienza…» sussurra. Chiude gli occhi e si china su di me, baciandomi piano su una guancia. Anch’io chiudo gli occhi e respiro più forte, cercando di calmare l’impulso irrefrenabile di gettargli le braccia al collo, e baciarlo a mia volta. Non so come faccia, lui, ad avere tutto questo autocontrollo. Preme la fronte contro la mia e fa scivolare le mani lungo le mie braccia. Apriamo gli occhi entrambi, e i suoi sono dentro ai miei, gli sguardi allacciati. ……
«Wow» dico con un sospiro.
«Sì» mi fa eco lui. «Wow.»

«Will, tu pensi che…»
Lui fa un passo verso di me, annullando qualunque distanza, anche la più piccola, tra noi due. Le sue dita mi sfiorano una guancia, mentre mi studia il viso in ogni particolare. Appoggio le mani sul suo petto e lui mi avvolge, stringendomi a sé. Cerco di fare un passo indietro per finire la mia domanda, ma mi tiene bloccata col suo corpo contro l’asciugatrice.
Sto cercando di nuovo di parlare quando, improvvisamente, avvicina le labbra alle mie, impedendomi di dire qualunque cosa. Io smetto di fare resistenza, e lascio che mi baci. Naturalmente lascio che mi baci. Sento le gambe venirmi meno, le braccia restano penzoloni lungo il corpo, il metro mi cade di mano. Will mi prende per la vita, mi solleva senza sforzo e mi posa sull’asciugatrice. Ora le nostre facce sono alla stessa altezza. Mi bacia come se volesse recuperare tutto un mese di baci mancati. Non so più dove finiscono le mie mani e cominciano le sue, mentre ci cerchiamo con foga e ci teniamo stretti l’uno all’altra. Lo avvolgo con le gambe, incrociandole sulla sua schiena, e intanto spingo il suo viso nel mio collo, per tentare di riprendere fiato.

…. E’ l’uomo dei miei sogni (nel senso che io davvero l’ho chiesto a babbo natale di portarmelo infiocchettato, ma Babbo Natale continua ad ignorarmi. Ma come disse Pollon “tanto io non mi arrendo!” )

Anche per oggi è tutto. Ci si legge amici :*

#2 Paperboy – Fidanzati di carta

E’ lunedì. E’ risaputo nell’intera galassia che il lunedì è brutto e cattivo. Per fortuna che Chiaraleggetroppo ha tirato fuori dal suo cilindro la fantastica idea dei  “fidanzati di carta” (i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

E mentre comincio a pensare che mi piacerebbe trovare una copertina speciale per questo evento, salva lunedì e salva tutto, vi presento il mio secondo fidanzato di carta

(N.B l’ordine con il quale li presento è assolutamente casuale. Insomma a parte il primo posto di Wulfric *__*)

Gregori Daratrazanoff

(Una breve ricerca su google immagini suggerisce il volto di Hugh Jackman ed io non posso che dirmi d’accordo!)

Gregori è il guaritore dei carpaziani, il braccio destro del principe Mikhail Dubrinsky (Gregori&Mikhail è una delle mie ship più forti di sempre, ma questa è tutta un’altra storia che abita solo nella mai testa purtroppo!) Gregori è un’anima tormentata, alla ricerca della sua metà che lo salverà dal trasformarsi in vampiro.

Visto con gli occhi del suo principe è:

 come acqua che scorre tra le dita – impossibile da trattenere. Era un’autorità a sé, un uomo cupo e pericoloso sul ciglio di un abisso di follia

Visto,tanti anni più tardi, da Savannah, la figlia di Mikhail e sua compagna della vita, è:

Affidabile. Misterioso. Sexy. Spaventoso. Ecco com’era Gregori.

********

Gregori apparteneva a un altro mondo. Era elegante. Pericoloso. Letale. Tuttavia, quando girò la testa e le sorrise, le apparve sensuale e non crudele. I suoi occhi erano gelidi e mortali, vedevano tutto, non si lasciavano sfuggire nulla, eppure, quando la guardava, il freddo acciaio si trasformava in mercurio liquido. Bollente. Eccitante. Sexy. Quasi peccaminoso.

E’ un uomo generoso e forte e sensuale/sessuale, molto prepotente, disposto a tutto pur di proteggere chi ama. Ma io mi sono innamorata di lui aspettando di leggere anche la sua vulnerabilità

Quando lo vide accasciato sul bordo del letto, il ritratto della più profonda disperazione, a Savannah si strinse il cuore. Gregori. Rappresentava la fiducia in se stessi per antonomasia. La totale autorità. Un robot privo di emozioni che non avrebbe dovuto preoccuparsi di averle rovinato la vita per sempre…….. Eppure, l’aria con cui se ne stava lì seduto la straziava. Gregori, che era sempre stato da solo.

E non ne sono rimasta delusa! Insomma per quel che mi riguarda innamorarmi di lui è stato come bere un bicchiere d’acqua!

In ultimo vi consiglio di leggere la saga dei carpaziani di Christine Feehan, almeno i primi 4 libri (io poi l’ho lasciata perchè m’ha stufato), e di lasciarvi conquistare da Gregori ( e da Mikhail)

Bene, anche per questo appuntamento ho chiacchierato abbastanza. Ora vado a recuperare le due/tre puntate di #Outlander, vi do uno scoop:

 Jamie Fraser/Sam Heughan è entrato nel mio personale harem “amanti di carne” (*___*) ,ed lui uno dei motivi per il quale inizierò la saga della Straniera di Diana Gabaldon  che avevo in lista da secoli, anche per la storia comunque che di puntata in puntata mi sembra sempre più bella!

Ci si legge amici :*

#1 Paperboy – Fidanzati di carta

Amici lettori che passate da queste frequenze ….Buona sera! Il post di oggi è l’inizio della rubrica “fidanzati di carta” ,tutta farina del sacco di Chiaraleggetroppo, a cui ho intenzione di unirmi vista la mia propensione ad INNAMORARMI e Fanghirlare persino dei cartoni animati (avete avuto la fortuna, fino a questo momento, di non sentirmi blaterare della mia cotta per Terence di Candy Candy per dire, Oppure di Andrè di Lady Oscar… In effetti anche di Oscar Francois de Jarjayes), e che dato l’argomento che affronta il lunedì mi sembra il giorno ideale!

Il  primo “fidanzato di carta” che voglio farvi conoscere è un pezzo grosso, e quando dico grosso intendo non solo di personalità, e nel suo caso di naso anche, ma anche di titolo nobiliare cari miei. Si tratta infatti di…

Wulfric Bedwyn AKA il duca di ghiaccio!


Il mio grande amore per lui nasce e cresce mano a mano che si snoda
la saga della famiglia Bedwyn (di cui lui è il Capo, e che io vi consiglio di leggere). L’impatto con il suo personaggio è stato sgradito ma affascinante, uno così ti incuriosisce ad approfondire se è davvero stronzo/rigido/spocchioso/presuntuoso/freddo come sembra o se nasconde qualcosa di bello! Beh dato il mio infinitissimo amore per quest’uomo, che apparentemente sembra di ghiaccio, abituato a comandare senza bisogno di parole (a Wulf basta inarcare un sopracciglio, al massimo sollevare il monocolo), ma che in realtà nasconde un grande amore per i suoi fratelli e sorelle …. Uomo completamente e totalmente dedito ai suoi doveri di duca e capo della famiglia

Si comincia con ….

“Un consiglio ” disse il duca con quella voce morbida e piacevole che talvolta riusciva a trasmettere brividi di apprensione lungo la colonna vertebrale della maggior parte delle persone che la udivano. ” È sempre saggio, in qualsiasi sport ci si impegni, badare alle proprie difese e non sferrare colpi non necessari….E non è mai degno di un Bedwyn ” concluse il duca prima di andarsene ” parlare con il cuore in mano.”

Passando attraverso ….

in quel momento la porta della biblioteca si aprì  e le sopracciglia del duca si inarcarono ancora di più mentre le lunghe dita si stringevano
attorno al manico del monocolo….l’intruso era la giovane Becky. La bambina si guardò attorno per un momento prima di entrare e chiudere con cura la porta.
— Mi sono appena svegliata dal riposino — disse con la sua vocina pronunciando ogni parola con attenzione — e Davy non c’è, e tata Johnson ha detto che potevo
scendere. Ma mamma e papà e tutti gli altri sono usciti, e io non voglio uscire perché oggi fa freddo.
Bewcastle cominciò a portarsi il monocolo all’occhio. — Mi sembra allora — disse — che la tua unica alternativa sia restare in casa.
— Sì — fu d’accordo la bambina. Ma non sembrò cogliere l’implicito suggerimento che “casa” significasse l’intera dimora a esclusione della biblioteca.
— Ciao, zio Joshua — lo salutò mentre gli passava davanti diretta a esaminare un oggetto che aveva attirato la sua attenzione: il monocolo di Bewcastle. Lo prese dalle
sue dita, lo studiò da vicino, lo fece girare tra le manine e se lo portò all’occhio. Poi lo guardò. — Siete buffo così, zio Wulf.
— Immagino di sì — disse lui. — Ma anche il vostro occhio sembra buffo così. Becky ridacchiò prima di cominciare a issarsi sul grembo del duca, sistemarsi bene
contro il suo petto e riprendere a giocare con il monocolo. Il fatto era, pensò Joshua mentre Bewcastle cominciava deciso una conversazione
su Penhallow, che sua grazia appariva sia un po’ a disagio sia un po’ compiaciuta. Sedeva immobile, come se temesse di spaventare la bambina. Non doveva essergli mai accaduto niente del genere prima.

Per poi restare a bocca aperta, e dirsi ok quest’uomo è da Innamorarsi!

— Ah — fece, con una voce così distante che Morgan lo udì a malapena.Fu un momento davvero terrificante, Wulfric perso, incapace di parlare o di agire. Non lo aveva mai visto così. All’improvviso, era diventato un essere umano che poteva in ogni momento rivelarle una vulnerabilità che lei non aveva mai sospettato prima. Non voleva che lui fosse un essere umano. Voleva che lui fosse il fratello maggiore, Wulfric, l’invincibile duca di Bewcastle.

Wulfric era in piedi davanti al camino spento e le dava la schiena. Le sue spalle tremavano. Una mano, stretta a pugno, era appoggiata sulla mensola del camino, sopra la sua testa. Singhiozzava, cercando di soffocare le lacrime

Nel momento in cui tocca leggere il suo libro, è bellissimo entrare nella sua testa, vedere il mondo come lui lo vede, sentire la sua solitudine. Nel momento in cui si legge il suo libro si ha anche voglia di tirargli una padellata sulla sua testa ducale. Insomma Wulf io lo adoro, ogni volta che leggo e rileggo questa saga, io di lui mi innamoro e sospiro sempre allo stesso modo

E voi? Quali sono i vostri fidanzati di carta? se ne avete voglia partecipate! vi consiglio di leggere e seguire Chiaraleggetroppo ….noi  Ci si legge amici :**