ANTEPRIMA RECENSIONE: Cate Ashwood Cuore infranto (Hope Cove #1)

null
Oliver Parrish è solo al mondo da quando è nato. Quando lo sceriffo Owen ‘Mack’ Macklin si presenta sui gradini di casa sua per dargli la notizia che sua sorella è morta, rimane sconvolto. Decide comunque di andare a Hope Cove, nel Maine, sperando di imparare a conoscere quella sorella che non ha mai saputo di avere. Mentre cerca di incastrare questi nuovi elementi nella sua vita solitaria, non è certo che si adatteranno perfettamente.

La sua vita viene scombussolata ancora di più quando s’innamora dell’irresistibile cittadina di Hope Cove e di Mack, l’ugualmente irresistibile sceriffo. Ma quando riceve la devastante notizia delle vere cause della morte della sorella, Oliver non sa se rimanere a combattere per l’amore e una vita piacevole, o limitare i danni e fuggire.

L’atmosfera che amalgama “una mamma per amica” : nel senso di storia ambientata in una piccola cittadina dove ognuno sa tutto di tutti, ed “un pomeriggio d’amore” del palinsesto di canale 5: di quei film tutto zucchero e aMMMMMore, fanno di questa storia un viaggio da farsi comodamente accoccolati sull’amaca, possibilmente con caraffa di tè freddo!

Oliver vive a Seattle: è abituato a fare tutto da solo, a vivere da solo, a non dover contare su nessuno al mondo,ha una sua routine ben collaudata e nel quale si crogiola, che preferisce rifugiarsi in cucina perchè solo li si sente al sicuro, a suo agio, il suo sogno è quello di aprire un ristorante tutto suo!
Un giorno nella sua vita piomba lo sceriffo Macklin, di Hope Cove nel Maine e gli porta la notizia che non è vero che era solo al mondo, aveva una sorella che gli ha lasciato la sua panetteria e il suo appartamento dopo la morte.

Oliver decide di darsi una possibilità. La cittadina è confortevole, l’attrazione che prova per l’eterosessualissimo sceriffo è ampiamente ricambiata. Difatti Mack non si farà problemi nel darsi la possibilità, soprattutto molto fisica, di esplorare quello che prova per Oliver e che mai per nessun altro uomo ha provato!

E così fra una lettura dei diari di Maggie, la sorella deceduta, e docce porcelle. Fra la preparazione di cupcake alla vaniglia con glassa alla lavanda e decisione da prendere su “cosa ne posso fare della mia vita? C’è qualcosa di buono anche per me? Voglio crederci! No non posso rischiare di spezzarmi il cuore….”
Si snoda una storia molto dolce e semplice con quel pizzico di piccante che non dispiace leggere.

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ ,il particolare da non dimenticareil posto preferito di Mack 🙂