#WoolRA Ultimo riassunto!

Amici lettori che passate da queste parti, gioite e prendetevi un pacchetto di fonzies (a fine pacchetto leccatevi le dita che sennò godete solo a metà), o pop corn e mettetevi comodi, avete l’onore di leggere l’ultimo mio sproloquio del #WoolRA.
Ma prima lasciatemi ringraziare con affetto la splendida “banda del
Please Another Book” , in questo giro :

@ciaradh_  , @KiaDalpi , @Sily85 (bella patata!), @Mirya_76 (la prof indisciplinata) e menzione d’onore a @Rac_84  autrice del banner #WoolRA (un abbraccio affettuoso anche a quelle che per cazzi vari non hanno potuto partecipare, siete state comunque presenti per me)

per il loro incoraggiamento nonostante la mia incapacità. Al contrario di my wife @anncleire che è capace di coinvolgerci nella lettura, che è capace di creare l’atmosfera di un bel salottino dove ognuno di noi chiacchiera e tutti ascoltano tutto, io ho saputo gestire la cosa in maniera più ….scolastica (?), ogni settimana mi sono alzata in piedi ed ho sproloquiato e le mie compagne di merende librose mi hanno ascoltato (grazie prof per non avermi mai messo in castigo dietro la lavagna….o conoscendo la tua bastardaggine in ginocchio sui ceci!)

E’ comunque stato bello fare questo piccolo viaggio, ho imparato tanto su my wife e le sue capacità, ho preso coscienza dei miei limiti, sono comunque arrivata alla fine tutta intera, ed anche se sulla pagella troverò scritto “è intelligente ma non si applica” o “poteva fare di più” va bene lo stesso, infondo quando ho aperto il blog non avevo chissà quali mete da raggiungere,mi è sempre bastata la mia stanzetta da arredare con i libri che leggo e quelli che voglio leggere, a volte confesso ancora oggi mi domando che ci faccio io con un blog di libri? Ma siccome non siamo qui a giocare a dama con lo squalo tigre affamato …

Riassunto!

Tutta la quinta parte è un continuo restare senza respiro di capitolo in capitolo!

Surprised X3

Mentre Jules cerca di rimettere le cose apposto nel silo 17  in modo da poter ritornare al suo di silo, per fare il mazzo a Bernard in primis, non solo rischia la pellaccia fino al punto in cui chi legge si dice “è fatta stavolta c’ha lasciato le penne” ma fa una scoperta inaspettata ed agghiacciante! Nel frattempo al silo 18 procede la rivolta, Lukas continua il suo addestramento come Ombra di Bernard, in segreto comunica con Jules, finchè tutto non precipita e Bernard lo condanna alla Pulizia. E’ la fine di tutto, specie quando Jules scopre cosa sta succedendo e sfidando la morte ancora una volta…

Basta che volete che vi spoilero come finisce? Io lo farei senza alcun problema, ne rimorso, ma… sono in quaresima e faccio il fioretto di mordermi la lingua 🙂 (Comunque Lukas non muore! Ecco l’ho detto!)
Quello che è veramente importante sapere è quando uscirà il prossimo libro della serie? Quando? Se avete qualsiasi notizia a riguardo non esitate ad informarmi della cosa, avrete la mia infinita gratitudine! Infine ecco di seguito le chiacchere mie e delle mie compagne in questa avventura:

Io

non riusciva nemmeno a immaginare cosa significasse svegliarsi la mattina pieni di aspettative e addormentarsi appagati alla fine della giornata.
Ora il tempo era scandito soltanto dalla paura e dal rimpianto.  #WoolRA

professava amore per i progetti. ….una sorta di meccanismo di sopravvivenza che aveva sviluppato negli anni per riuscire a fare ciò che era necessario con un sorriso e non in preda all’orrore o all’angoscia della solitudine. #WoolRA

Gli sembrava di essere andato avanti senza mangiare per così tanto tempo che non avrebbe mai più avuto appetito.#WoolRA

Nessuno sorrideva più, ormai. #WoolRA

Le sensazioni forti erano meglio di quelle indefinite. Le piacevano le cose che poteva capire. #WoolRA

«L’unica cosa che possiamo controllare» continuò, «sono le nostre azioni….E ricorda …Sono le nostre azioni che fanno di noi quello che siamo.» #WoolRA

«… Non credo di essere mai stato solo» sussurrò lui. #WoolRA

le idee sono contagiose. #WoolRA

@Sily85

– Ma c’è un seguito vero??? Finito ora il #WoolRA !!!! 4,5 stelline ampiamente meritate!!!
– “Una sola legge. La sua.” Yeeeee! #WoolRA – Ma che capperi è successo???? #WoolRA
– “Non voglio più essere solo” #WoolRA tanto amore per Jimmy!!
– “Mi stavo abituando ad averti qui” #feelings #WoolRA
– 96% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey: Oddio che ansia #WoolRA finiamolo!!
http://bit.ly/1eUEykV
– Ogni tanto Bernard prende punti “li ammazzerei con le mie mani” #WoolRA
– “Non credo di essere mai stato solo” aaaahhhhh #WoolRA
– “Non possiamo cambiare quello che è già successo ma possiamo influire su ciò che accadrà in futuro” #WoolRA
– “Sono le nostre azioni che fanno di noi quello che siamo”#WoolRA
– 77% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey: O capperi Jules!!!!
http://bit.ly/1eSxJ3d
– Ora che sono nella mia solita routine posso finire il #WoolRA e continuare il #PPDivRA yayyyyy!!!

@Mirya_76

#WoolRA: “Sapeva che era una follia, che stava lentamente impazzendo, ma l’unico momento in cui si sentiva ancora in sé era quando si sedeva dietro al server vuoto, con il microfono davanti alle labbra, le cuffie che rendevano ovattato il mondo attorno a lei collegandolo con un filo sottile a un altro che ospitava la vita.” Questi Romeo e Giulietta mi inteneriscono.

#WoolRA: “«Chi è il vicesceriffo Roberts? Nel silo non c’è nessun vicesceriffo Roberts!» La capacità che ha quest’autore di creare la tensione narrativa è strabiliante.

#WoolRA: “Le sensazioni forti erano meglio di quelle indefinite. Le piacevano le cose che poteva capire.”

#WoolRA: “La sua voce lo saziava come il cibo non era in grado di fare.” E poi, dal nulla, questi scorci di poesia.

#WoolRA: “Sono le nostre azioni che fanno di noi quello che siamo.”

#WoolRA: “Si può conoscere qualcuno soltanto dalla voce, da quello che racconta della sua infanzia? Forse sì.”

#WoolRA: “«Benvenuto nell’Operazione Cinquanta dell’Ordine Mondiale, Lukas Kyle.»” Cinquanta? E le altre quarantanove?

#WoolRA:”«…Non credo di essere mai stato solo» Per non parlare di queste chiusure di capitolo, che ti costringono ad andare avanti.

#WoolRA: “«Queste sono prigioni. Gabbie, non case» disse, indicando le pareti della stanza. «Non sono state costruite per proteggerci, ma per costringerci ad accettare la loro visione.»”

#WoolRA: “«A volte, per mantenere un segreto si deve uccidere.»”

#WoolRA: “«Ci hanno resi pedine di questo gioco in cui, se qualcuno infrange le regole, tutti muoiono con lui. Vivere secondo le regole, rispettarle, significa invece soffrire.»”

#WoolRA: “Accanto a lei il corpo di un uomo che aveva cercato di aiutarla, un uomo che era sopravvissuto a tutto quello che aveva dovuto subire da quel mondo malvagio, ma non al suo arrivo.” L’ho detto io che Jules è la Fletcher. Dove arriva lei muoiono tutti.

#WoolRA: “Tutte le stelle e tutti i libri dell’universo sarebbero stati inutili se non ci fosse stato nessuno a guardarli.”

#WoolRA: “Ma Lukas avrebbe dovuto aspettare. Lui era al sicuro.” Dimentichi che sei la Fletcher?

#WoolRA: “Lui era il virus. Se avesse pronunciato le parole sbagliate, tutti quelli che conosceva sarebbero morti. Anche Juliette aveva percorso quella strada, e per lo stesso motivo. Lui le credeva, le aveva sempre creduto, non aveva dubitato per un attimo della sua innocenza, ma solo adesso capiva veramente.”

#WoolRA: “Juliette si era ripromessa di non amare più di nascosto, di non amare più nessuno. Quella volta però era ancora peggio: aveva mantenuto il segreto sul suo amore anche con se stessa.” Ma quanto sono dolci?

#WoolRA: “«Penso che tu abbia ragione» disse alla piccola Elise, prendendo la radio. «Credo proprio che andrà tutto bene…» Stupenda chiusura. E ora non vedo l’ora di leggere il secondo volume. Wool mi ha conquistato, l’idea è fantastica e agghiacciante, i personaggi riuscitissimi e convincenti, e malgrado la lunghezza il libro non è mai lento, perché gli avvenimenti sono infiniti e le possibilità altrettante. Davvero un ottimo libro.

@KiaDalpi

#WoolRA cominciamo l’ultima settimana 🙂

#WoolRA “Aspetta un attimo! Chi è il vicesceriffo Roberts?Nel silo non c’è nessun vicesceriffo Roberts” oooh merda 🙂

#WoolRA “E Walker capì che sarebbe stato mai più” no eh..no!

#WoolRA “Ben presto un altro tipo di pressione prese il suo posto” mamma che ansia.. *spegne il kobo e si ripiglia*

#WoolRA oddio hanno trovato la frequenza di Jules

#WoolRA oh merda..chi cacchio c’è nel silo???

#WoolRA ma..ma..non può finire cosi O.o

@ciaradh_

#WoolRa Capitolo 54, ho i brividi :/

sceriffo roberts…altro siloo! Vai così #WoolRA

Lukas e Jules! Li voglio insieme ú.ú #WoolRA

#WoolRA “La sua voce lo saziava come il cibo non era in grado di fare.”

#WoolRA “nella tuta non c’era più pressione.” Oh merda..che diavolo sarà successo a Solo?

#WoolRA ” per un istante rimasero come paralizzati. Avrebbero riconosciuto quella voce tra mille.”

#WoolRA “Eravamo gli unici a sapere…perché siamo stati noi a farlo.”

Ma chi diavolo c’è in quel silo oltre a Jules e Solo? :S #WoolRA

#WoolRA “il mio nome è Jimmy…e non credo di essere…non credo di essere mai stato solo” #ansia

#WoolRA E’ finito e io non riesco a capacitarmene…sono senza parole!

 

E’ stato bello essere arrivati fino alla fine, qualsiasi cosa vi abbia regalato con le mie ciarle (che sia un sorriso o la voglia di sfanculizzarmi) “Uno è lieto di poter servire!” (cit)
Per tutto il resto, imposta la voce alla Renato Zero “Grandiiiiiiiiiiii… Vi Amooooooo…. non dimenticatemiiiiiiiiii”

#WoolRA terzo riassunto

Ave “banda del Please Another Book, un ciao anche a tutti i lettori che approdano da queste parti, un saluto a tutti quelli che mi conoscono ….Ciao mamma, ciao papà!

Siamo al penultimo appuntamento di questa intensa avventura. Sto adorando questa storia, e di capitolo in capitolo sono più o meno così
Per Jules che è un personaggio di una fighezza immensa, per Bernard per il quale non so che fine augurarmi,anche se ho una mezza idea ecco … Per Lukas che m’incuriosisce e mi piace ,per Solo la scoperta non del tutto inaspettata di questa settimana,per l’attesa nel leggere i commenti delle mie compagne in questa avventura, per …Per farvi capire vi lascio al Riassunto della settimana:

Jules, ormai fuori dal suo silo, cammina e cammina,convinta di andare incontro alla morte, finchè non trova un altro silo

 nel quale con grande sforzo e istinto di sopravvivenza riesce ad entrare. Il senso di morte e di angoscia che accompagna questo viaggio è veramente grande.Il silo in cui entra non sembra altro che una tomba, ma c’è un sopravvissuto, e Jules grazie al suo aiuto scopre i segreti dell’IT …
Nel frattempo al Silo 18 la mancata Pulizia fa scoppiare un’inevitabile rivolta, Bernard porta Lukas nelle stanze segrete del silo per fare di lui come posso dire …una specie di sacerdote dei segreti del silo. E mentre noi siamo impegnati a digerire molte informazioni, gli abitanti del silo sono impegnati nel caos, arriva una telefonata dal silo morto. Bernard risponde e …Vi prego ragazze del #WoolRA confermatemi che non sono stata la sola che in quel momento ha avuto questa visione
:

In quel momento ho GODUTO come un gatto sazio e pigramente acciambellato sul divano! E di seguito le nostre ciarle, o sottolineature (non so voi ma io sono sempre stata della categoria che il libro va vissuto, e da piccola spesso mi armavo di matita…poi crescendo ho cominciato a lasciare le orecchie alle pagine)

Io

Perché allora continuava a camminare…. Per inerzia? Oppure era spinta dalla gravità? O dall’attrazione verso l’ignoto? #WoolRA

adesso era in una terra nuova, vedeva cose nuove, un dono terribile del quale doveva essere grata. #WoolRA

Questo mondo è uguale al mio, pensò….. Dio ne ha creato più di uno. #WoolRA

C’erano cose apprese da ragazza che si erano impresse indelebilmente nella sua memoria, ed erano quelle le parti di lei che sarebbero rimaste quando il vento avrebbe spazzato tutto il resto. #WoolRA

per un istante immaginò di non trovarsi in un luogo abbandonato, ma nei meandri della propria mente, davanti a una porta spalancata sulla sua giovinezza. #WoolRA

spesso usiamo le parole senza capirne davvero il significato #WoolRA

Solo si puntò un dito sul petto. «Noi siamo i raccolti» disse. «E questo è un silo. Ci hanno messi qui per le cattive stagioni.» #WoolRA

C’erano cose che era quasi impossibile ritrattare, come le idee espresse ad alta voce.  #WoolRA

«Sto venendo a prenderti. Sto tornando a casa. Sto venendo a fare un po’ di pulizia.» #WoolRA (fa tanto Rambo in missione …Forza Jules!!!)

@Sily85

– Lukas versione stalker cleptomane ci piace!!! XD #WoolRA !!!
– “C’erano corpi ovunque.” …ahiahiahi! #WoolRA povera Jules!
– “Le persone vivevano nei silos. Il loro posto non era fuori, accatastate tutt’attorno.” #WoolRA
– “La ruota si mosse.” Evvai!!!!! #WoolRA
– “Mi serve un’ombra, Lukas” ommieidei!! #WoolRA
– “Questo mondo è uguale al mio… Dio ne ha creato più di uno” credici Jules! #WoolRA
– Knox mi stavo quasi simpatico…poi hai dato un calcio ad un cane e ora spero tu vada a fare Pulizia!!! #rispetto #WoolRA
– Fine cap 44 mizzeca che ansia!!! “Passi.” #WoolRA
– “Non ho un nome…non ce n’è bisogno” O.O Solo #WoolRA
– “Sto venendo a prenderti. Sto tornando a casa. Sto venendo a fare un po’ di Pulizia” aaaahhhhh ommmadre sto libro!! #WoolRA
– 62% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey: Oddio!!!! Give me more! #WoolRA
http://bit.ly/1gio5uB
@Mirya_76

#WoolRA “Sto venendo a prenderti. Sto tornando a casa. Sto venendo a fare un po’ di pulizia.”
L’ho già detto che adoro Jules?

#WoolRA “Questo è quello che significa per te. Ma spesso usiamo le parole senza capirne il significato. […] Noi siamo i raccolti.”

E anche se io sapevo bene cos’è un silo, non c’ero arrivata. Raccolti di uomini.

#WoolRA “- Che cosa fanno i semi quando vengono lasciati troppo a lungo da soli? – chiese lei. – Marciscono – le rispose. – E’ quello che è successo anche a noi: siamo marciti e non cresceremo più.”

#WoolRA “Si rideva per restare sani di mente oppure proprio perché si aveva rinunciato a restare sani. In ogni caso, si rideva.”

#WoolRA “Il giorno prima si era quasi rassegnata a morire, e adesso temeva di aver perso la ragione. Era comunque un miglioramento.”

#WoolRA “C’erano cose apprese da ragazza che si erano impresse indelebilmente nella sua memoria, ed erano quelle parti di lei che sarebbero rimaste quando il vento avrebbe spazzato tutto il resto.”

Poi ti butta queste frasi qui, e sono pura poesia.

#WoolRA “Questo mondo è uguale al mio, pensò, cominciando a scendere nel fioco bagliore delle lampade d’emergenza. Dio ne ha creato più di uno.”

E’ incredibile come la mente umana si aggrappa alle sue false certezze.

#WoolRA “Questo non sarà l’inizio di qualcosa di nuovo, ma la fine di qualcosa di vecchio.”

#WoolRA: “Ci hanno dimostrato che possiamo aspirare a una vita migliore di quella a cui ci hanno condannato. Siamo cresciuti in un mondo di menzogne, terrorizzati dai nostri compagni che marcivano sulle colline. Ma uno di noi è riuscito a squarciare il velo, a scorgere nuovi orizzonti.”

Fantastico discorso.

#WoolRA “E’ così che inizia la rivolta…”

@KiaDalpi

#WoolRA arrivo!!
“..con la sensazione di essersi ammalato per una donna di cui aveva appena accennato a sua madre” #WoolRA
#WoolRA “E all’improvviso capì. Ai piani alti era successo qualcosa, qualcosa che riguardava la Pulizia.” eeeeeh già!!
#WoolRA “Lukas si sentì come se potesse raggiungere la cima del silo in un passo.”
#WoolRA oddio è entrata!
#WoolRA “Sono circondato da idioti” disse Bernard. Aah beh..da che pulpito..
#WoolRA McLain proprio non mi piace..
#WoolRA “Questo non sarà l’inizio di qualcosa di nuovo ma la fine di qualcosa di vecchio”
#WoolRA “Passi. Qualcuno correva sulle scale sotto di lei.” ansiaaaaaaaa
#WoolRA “Cercò di ricordarselo mentre lo osservava infilarsi un dito in un orecchio e poi esaminarsi l’unghia” ma che bello -.-
#WoolRA “Sto venendo a prenderti. Sto tornando a casa. Sto venendo a fare un po di pulizia.” grande Jules!!
#WoolRA finito per questa settimana 🙂 non vedo l’ora di andare avantiiii 🙂

@ciaradh_

#WoolRA è entrataaaa!!! Pazza
#WoolRA sono sempre più perplessa
#WoolRA “siamo marciti e non cresceremo più”
#WoolRA “sto venendo a prenderti.  Sto tornando a casa. Sto venendo a fare un po’ di pulizia”
#WoolRA non ho twittato granché, ma ho bisogno di andare avantii

Tra l’altro proprio ieri con un twit @ciaradh ci ha segnalato il Wool by Hugh Howey – Official Trailer

Bene per settimana è tutto. Vi lascio all’ultima parte del libro, vi auguro come sempre buona lettura …a settimana prossima con l’ultimo riassunto

#WoolRA secondo riassunto

Amici lettori buonasera! Davanti ad una bella tazza di camomilla, finito finalmente di perdere tempo a scazzeggiare appresso una delle mie più recenti cotte telefilmiche (roba che una bimbominchia mi può fare la ceretta ai baffi) son qui a raccontarvi la seconda settimana di #WoolRA.
E’ andata benino dai, contando  che qualcuna di noi era rimasta indietro, che la prof alla faccia dei traguardi prestabiliti ha quasi finito il libro e vive per spoilerare l’impossibile, e che per tutta la settimana io stessa ho avuto la stessa concentrazione di un gatto comatoso,ripeto è andata bene. E’ andata e va bene soprattutto perchè il libro è più bello di capitolo in capitolo.

Riassunto:

Jules condannata alla Pulizia! si avete letto bene. Proseguendo la storia conosciamo “i giorni da sceriffo” , e cavoli se non ne succedono di ogni. Marnes sopraffatto dal dolore per la perdita di Jahns si toglie la vita, e intanto Bernard, che sa di essere il sospettato principale nell’omicidio del sindaco, che si sta preparando alle elezioni (che ormai ha in tasca), piazza Billings come vicesceriffo. Insieme a Jules intanto scopriamo che “non è tutto oro quello che luccica” e che non c’è del marcio in Danimarca ma nel Silo si! ed in particolare all’ IT….Facciamo la conoscenza, troppo breve per i miei gusti, di Lukas “un cacciatore di stelle”. E SBAM! muore, apparentemente un altro suicidio, in quel reparto un ragazzo che ha aiutato Jules … Jules viene arrestata per crimini nei confronti del Silo e condannata alla Pulizia. Billings, pupazzo nelle mani di Bernard, diventa il nuovo sceriffo. Bernard se la piglia in saccoccia

 perchè fuori dal Silo non solo Jules non esegue la Pulizia ma….Vive e si allontana oltre la collina. E qui scatta l’allarme “houston abbiamo un problema”, Bernard con sta luce rossa che gli lampeggia nella capoccia si precipita all’IT e ci fa scoprire che questo non è il solo Silo che esiste.

Aggiungo io di pancia mia: Bernard  da la conferma,semmai qualcuno poteva dubitare, di essere la Merdaccia del Silo, del libro, della storia ….Io l’avevo capito (U_U)
Cosa succederà ora? Dove arriverà Jules? Si può davvero vivere fuori dal Silo? Perchè Bernard vuole tenere gli abitanti prigionieri di quel mondo? E soprattutto prof spoilerami che farà una fine bastarda e cattiva.
Una piccola nota che mi avete fatto tutte è stata “ho commentato poco perchè la lettura mi prende da morire” volevo dire che non è un problema, io capisco perchè anche io faccio fatica da morire a staccarmi dal libro per twittare. Di seguito le ciarle della “banda del Please Another Book

Io

Era impossibile figurarsi sensazioni mai provate. Si potevano immaginare solo quelle conosciute. Non si può spiegare a qualcuno cosa si prova durante un orgasmo. Impossibile. Come con i colori. Si può descrivere un colore solo facendo riferimento a quelli che già si conoscono  #WoolRA

«Se guardi a lungo, gli occhi si abituano all’oscurità» rispose lui, chinandosi sul foglio. «E io lo faccio da molto tempo.»
«Che cosa fai, esattamente? Guardi le nuvole?»
Lui rise. «Il più delle volte sì, purtroppo. Ma sto cercando di vedere al di là.»  #WoolRA

«E qual è il senso?»
Il sorriso svanì dalle labbra dello sconosciuto. «Qual è il senso di tutto?»  #WoolRA

e poi si sentiva terribilmente sola, lei che si vantava di non aver bisogno di nessuno.  #WoolRA

Gli uomini e le donne di buona volontà erano stati fatti fuori. #WoolRA

Jules,
non avere paura. È ora di ridere. La verità è uno scherzo e c’è del buono nei Ricambi.
Walk  #WoolRA

@Sily85

– Ma porca merda Marnes!!!!! E tre… #WoolRA
– Inizio cap 26: ma che capperi succede in sto Silo??? Il delirio!!! #WoolRA
– 39% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey: Quando arriva lunedì così posso andare avanti??? #WoolRA
http://bit.ly/1g8XIHB
– Rendersi conto di aver commentato solo 3 volte il #WoolRA di sta settimana… ma è impossibile stoppare la lettura!!

@Mirya_76

#WoolRA: Finita parte terza. Mi ritrovo a tifare come una adolescente impazzita per Jules.
#WoolRA: “Abbiamo un piccolo… problema…”. Puoi dirlo forte, Bernard. E strozzatici.
#WoolRA: “Il silo era qualcosa che aveva dato per scontato. I sacerdoti dicevano che era sempre esistito, era stato creato da un dio premuroso che l’aveva dotato di tutto ciò di cui avevano bisogno[…]”
Quante volte l’ho sentita questa storia?
#WoolRA: “Il silo era qualcosa che aveva dato per scontato. I sacerdoti dicevano che era sempre esistito, era stato creato da un dio premuroso che l’aveva dotato di tutto ciò di cui avevano bisogno[…]”
Quante volte l’ho sentita questa storia?
#WoolRA: Marnes e poi Scottie. Jules è come Jessica Fletcher: dove passa muore qualcuno.
#WoolRA: “Su una cosa Marnes aveva avuto ragione: le persone non erano poi così diverse dalle macchine. Si rompevano. Si inceppavano. Se non stavi attento ti potevano ustionare e mutilare.”
#WoolRA Inizio parte terza… Quando pensi che la situazione non possa peggiorare, chiaramente peggiora.

@KiaDalpi

#WoolRA, capitolo 18..Ma..ma?!
#WoolRA Marnes noooo!
#WoolRA PERCHÉ Billings e Bernard sono li? Perché?!
#WoolRA Pure Jules?? Fino a che non le hanno buttato l’argon nella camera di decompressione non ci volevo credere!
#WoolRA “Quando il mondo esterno le apparve dietro una lastra di vetro di otto pollici per due..” Merde!
#WoolRA “Il suo compito, oltre a custodire i dati dai server, era impedire che qualcuno valicasse quella collina.”
#WoolRA Silo 1???? Silo 18???
E soprattutto, dovrei fermarmi qui?!

@ciaradh_ 

#WoolRA Juliette mi piace, ma santo cielo, la prima pagina del cap. 18 mi ha lasciata perplessa e nelle testa lampeggiava un WTF!!
#WoolRA questo Lukas mi incuriosisce un sacco
#WoolRA Marnes 🙁
#WoolRA Bernard che bastardo
#WoolRA sono ufficialmente inquietata
#WoolRA “Era l’ordine supremo, e lui aveva fallito” #godo #maquantotistabene
#WoolRA io non posso fermarmi adessooooo

Per sto giro è tutto. Vi ricordo soltanto che per la prossima settimana il traguardo  sarà Quarta parte 32/53, con la speranza di sforare per bene. A settimana prossima

flirting

#PPDivRA Pubblicità!

Una tazza di caffè, una manciata di gocciole e… Sono pronta per spacciare l’EVENTO del mese! 🙂
Nasce dalla AWESOME collaborazione di my wife @anncleire
http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ @ilovereading_  http://petrichorabookblog.tumblr.com/ il #PPDivRA

La trama del libro?

La società distopica in cui vive Beatrice Prior è suddivisa in cinque fazioni, ognuna delle quali è consacrata a una virtù: sincerità, altruismo, coraggio, concordia e sapienza. Il momento cruciale nella vita dei cittadini è il Giorno della scelta, che cade allo scoccare del sedicesimo compleanno: ogni giovane sceglie a quale fazione votare il proprio futuro. Ora tocca a Beatrice, e la sua scelta non solo sorprenderà tutti, ma segnerà per sempre il suo destino, catapultandola in un mondo duro e violento e facendole scoprire le crepe di una società che è tutto tranne che perfetta. Una società che la vorrebbe morta se scoprisse il suo segreto. Perché Beatrice non è una ragazza qualunque, lei è una divergent. Una diversa.

Interessante vero? In realtà, confesso, io mi sento attratta da questo libro dopo aver visto il trailer del film in uscita il 3 Aprile

Iniziamo il 10 marzo, ma potete univi a noi anche a corsa inoltrata . Iscriversi è facilissimo

O su Goodreads https://www.goodreads.com/event/show/922128-divergent-read-along
Oppure sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/events/666376013400607/

E le tappe? Facili anche quelle:

– Prima  Settimana dal 10 al 16 marzo: Dal capitolo 1 al capitolo 10

– Seconda Settimana dal 17 al 23 marzo: Dal capitolo 11 al capitolo 20

– Terza Settimana dal 24 al 30 marzo: Dal capitolo 21 al capitolo 30

– Quarta Settimana dal 31 marzo al 6 aprile: Dal capitolo 31 al capitolo 39

Potete commentare quanto e dove vi pare, usando l’hashtag #PPDivRA, poi da bravi a fine traguardo raccoglierete tutti i vostri commenti della settimana e li invierete a [email protected] ….Ahhhh ma non è mica finita qui! In questo RA avremo la bella novità dell’approfondimento su Petrichor

Ecco come saranno organizzati i post di @ilovereading_:

Tratterà temi legati al primo libro, in particolare tutto ciò che riguarda le fazioni, ma anche curiosità e notizie sul film (chissà non riesca a fare una recensione proprio l’ultimo lunedì!).

–        17 Marzo: Introduzione al mondo di Divergent + Approfondimento Abnegati/Pacifici

–        24 Marzo: Approfondimento Candidi/Eruditi

–        31 Marzo: Approfondimento Intrepidi e Tris/Four

–        7 Aprile: Divergenti e la saga (con possibile recensione del film!)

…Insomma lasciatevi tentare e partecipate numerosi!

Ci si legge amici :*

Varie ed Eventuali: Marzo!

E così siamo già al 5 marzo! Facendo il punto della situazione, forse dovrei decidermi a fare di “varie ed eventuali” una rubrica mensile e fissa …Oppure no –.-, fino a qui posso dire che il mio è stato un Febbraio interessante.

Parlando di libri:
– ho toppato il #PABCRC –.-“ (e se proprio devo confessarlo sono in ritardo con la consegna del libro che avevo fatto prendere per l’occasione, mi toccherà rinnovare la cedola di permesso)
– la lettura corrente in inglese che continuo a tenere ferma, e che spero di riprendere in mano sto mese per finirla
– il flop “30 anni e non li dimostro
– I successoni :”La bambina che salvava i libri” (#PABThiefRA) e “La casa per bambini speciali di Miss Peregrine” (#MissPeRA) ed il simpatico #MisterOnyxRA
– Alla spensierata sto leggendo anche “parole sulla sabbia” di Ellen Block, che fa parte della mia lista “I still haven’t read” 2013 , e tra l’altro vi informo che questo meme al momento è in sospeso (o sarà pubblicato a singhiozzi), questo perchè my wife è impegnata a conquistare il mondo,e siccome è un meme che scopro grazie a lei non mi va l’idea di portarlo avanti da sola!
– Molto molto importante è che in arrivo c’è “Casting My Book” una bella rubrica nata dalla testolina di @ReadInProgress, con la partecipazione di chi ha votato al sondaggio per sceglierne il nome, e che vede la mia collaborazione!
– la mia lista “to read” che da quando conosco, e approfitto per segnalarvelo, Wonderful Monster si è allungata (e sicuramente continuerà ad allungarsi). Ora , per dirla tutta, non è che abbia bisogno di incentivi per lasciarmi tentare …no ho bisogno di più tempo, più vita (facciamo almeno due?)
E poi c’è il #WoolRA e poi …e poi…chissà cos’altro accadrà, chi vivrà vedrà ecc ecc

Ciarlando d’altro invece… Al momento sono coinvolta con 3 telefilm:

Intelligence 

  

 

Lui MI PIACE, Lei Mi PIACE, fin’ora le puntata mi son PIACIUTE….sono già super affezionata ai protagonisti principali, insomma io ve lo consiglio! 

The Musketeers

 
 
 

“D’Artagnan vuole tanto diventare moschettiere del re ma per ora è soltanto moschettiere appredista perchè…” :
Un disimpegnato cappa e spada che seguo volentieri perchè a me interessa solo shippare Athos con D’Artagnan ed Aramis …E poi ma quanto è figo Athos?

 

è vero? *___* Lo so che fa tanto il Ricky Memphis d’oltre oceano ….Ma a me piace, lo considero uno fra i miei tanti guilty pleasure

 #StarCrossed

imagegli alieni invadono la terra e noi umani subito li imprigioniamo come nulla …poi dopo anni cerchiamo di farli integrare nella comunità partendo da 7 ragazzi che vengono mandati a scuola, da seguire la storia d’amore impossibile tra il lui alieno e la lei umana … Ovviamente è tanta Fuffa secondo me ….però che Fuffa… che Fuffa signori miei *_* image
In lista ne ho molti altri e pian pianino … D’altra parte “ci risse u surci a nuce rammi tempo ca ti spittuso” (ha detto il topo alla noce dammi tempo che ti mangio)
Vi segnalo anche Fuyu no Semi – cicala d’Inverno un anime OVA in tre puntate che mi è piaciuto abbastanza da segnalarlo, io sul finale qualche lacrima ce l’ho lasciata ecco! E “Quasi amici” un film che ho visto una di queste sere su canale5, un film Bellissimo che non avevo mai visto …un film che va VISTO!!!

Mi pare di aver scritto tutto quello che volevo scrivere …. Ci si legge amici :*

 

#WoolRA primo riassunto

Amici lettori, che passate da queste lande per caso, che vi fermiate a leggere oppure no…. Buonasera! (ho iniziato tipo papa Francesco LOL)
io @kikkasole insieme a
@ciaradh_
@KiaDalpi
@Sily85 (nome di battaglia:patata)
@Mirya_76 (nome di battaglia:prof)
@Rac_84 ([nome di battaglia Pulcina] forse si e forse no ma fa nulla….insomma tu hai fatto il banner solo per questo ti meriti un Oscar!)
@ReadInProgress (ritirata purtroppo a mezzo giro dal via), e chissà chi altro deciderà di unirsi a corsa iniziata, abbiamo deciso (in realtà lo sto pensando ora mentre lo scrivo) di costituire la “banda del Please Another Book ,ed il nostro primo colpaccio è il
#WoolRA!
Questo post, e quelli che verranno avrebbero dovuti essere sul blog di wife @anncleire, ma al momento la mia amata è impegnata nella conquista del mondo (è a Bruxelles per studiare), quindi solo per il momento mi presto a farne indegnamente le sue veci!

…. Ci tengo prima di proseguire a dire Grazie wife,per aver ideato il RA e la comunità che lo costituisce, ed avermene reso dipendente…leggere un bel libro (e magari anche uno brutto) ed avere qualcuno con cui poterne ciarlare è una compagnia immensa, per me il Nirvana! E inoltre, rivestendo un pò i suoi panni di coordinatrice della suddetta banda, una volta di più mi son resa conto di che ragazza fantastica/con le palle/eccezionale sia! Insomma wife ti amo un mondo….

Parlando su twitter con la prof abbiamo deciso la Linea di lettura per le prossime settimane:

terza parte 18/31

Quarta parte 32/53

Quinta Parte 54/82

(vi avviso che siccome siamo indisciplinate da morire ….c’è la possibilità che suddette indicazioni non saranno sempre rispettate alla lettera …in tal caso vi twitterò i possibili “sforamenti”)

Bene direi che per il momento è tutto, mi metto di tre quarti tipo la Lory del Santo e assumo la voce professionale da giornalista di prima serata ….

Riassunto Prima e Seconda Parte:
Il libro si apre con Holston, lo sceriffo del silo, che decide di morire e si offre volontario per la Pulizia. Holston è un uomo con il cuore spezzato, poichè qualche anno prima la sua adorata moglie si è offerta per la Pulizia lasciandolo solo! Si deve quindi decidere a chi affidare il ruolo di nuovo sceriffo, ed il sindaco Jahns, consigliato dal vice sceriffo Marnes, decide che il candidato perfetto è Jules, che lavora al reparto meccanica, nel ventre del silo. Leggiamo di primi intrallazzi tra politica e potere, leggiamo la tenerezza di un amore che purtroppo non fu, ci facciamo un’idea di che tipa Tosta sia Jules…Assistiamo infine ad un omicidio (?) 

(e qui interrompo il tono professionale per vestire i panni cazzaroli di Jessica Fletcher e dirvi che 2+ 2 fa 4, quindi non ci piove che il colpevole sia di sicuro ….No non vi spoilero, magari deciderò di scrivere tutto in una busta e farla sigillare ad un notaio, la apriremo alla fine del libro e scopriremo che come Giucas Casella ho un futuro assicurato ahahahhaha)

Di seguito i nostri tweet:

io:
una cosa che l’aveva sempre sorpreso: come secoli di palmi di mani e suole di scarpe potessero logorare il metallo. Una molecola alla volta, immaginò. Ogni vita ne erodeva uno strato  #WoolRA

anime che non avevano ancora capito dove abitavano, che non sentivano la terra premere da tutti i lati, che non avevano la sensazione di essere sepolte, ma vive. Vive e ancora intatte #WoolRA
Certo che si dalle prime pagine il tono della lettura è magnetico…ipnotico!

Sapeva che il passato non si poteva cambiare, ma continuava a pensare che ciò che era successo avrebbe potuto essere evitato. «Domani avrete tutti una bellissima Vista»  #WoolRA

«qualcuno ha cancellato la nostra storia per impedirci di ripeterla?» #WoolRA

La verità non è necessaria? La verità è sempre necessaria. #WoolRA

Questa vita mi va stretta, avrebbe voluto rispondere. La mia pelle e le mura di questo silo sono troppo strette. #WoolRA

Quando arrivò in cima, vide il paradiso al quale la speranza l’aveva condannato.  #WoolRA

A guidare i piccoli movimenti circolari della sua mano non fu la consapevolezza che gli abitanti del silo erano condannati, né la sensazione di essere stato tradito; fu la pietà. Pura pietà, e una gioia senza limiti.  #WoolRA

Qualcuno aveva deciso che il controllo e il potere valessero più della verità? #WoolRA

 scelse due ferri. Lo faceva sempre con molta cura perché il giusto calibro era fondamentale: se erano troppo sottili, il lavoro sarebbe stato difficile e la maglia troppo fitta; se invece erano troppo grossi, sarebbe stata larga e piena di buchi.  —> il meraviglioso e rilassante lavoro a maglia *___*  #WoolRA

Non riesco più a stare seduta qui ad aspettare. Mi fa soffrire   #WoolRA

Che cosa avrebbe potuto dire? Che non sapeva perché si erano radunati tutti lì? Che non capiva nemmeno il suo lavoro a maglia, il modo in cui i nodi giusti potevano far funzionare le cose? Che sarebbe bastato tirare un filo perché tutto si sciogliesse? Un piccolo taglio per ridurre il tessuto a brandelli? #WoolRA

Marnes tagliò un pezzo di formaggio e una fetta di mela e la sua mano sfiorò quella di lei quando glieli passò. Anche le briciole sui suoi baffi facevano parte della perfezione di quel momento. #WoolRA

Jules a primo impatto mi piaci molto 🙂 #WoolRA

«Sono venuti per convincere Jules a salire ai piani alti con loro» le spiegò Marck, inarcando un sopracciglio.
«Buona fortuna, allora» rispose lei. «Se quella ragazza dovesse mai cambiare piano, sarà per andare più in basso, nelle miniere.»  #WoolRA

«Se volete affidarle un lavoro, però, dovrete essere prudenti.»
«Perché?»
«Perché lei lo farà sempre nel migliore dei modi. Anche se non è quello che vi aspettate da lei.»  #WoolRA

«I giorni passano, si accumulano come rifiuti, e le piccole decisioni continuano a essere rimandate…..«Parlo di giorni che diventano settimane, mesi, anni.» #WoolRA

 Credo che la manutenzione preventiva sia fondamentale e che non si possa aspettare che le cose si rompano per aggiustarle, bisogna farlo quando ancora funzionano. #WoolRA

Lui sorrise. «Crede di vivere così a lungo da poter nominare il prossimo sceriffo? Se fossi in lei, non ne sarei così sicuro.»  —> Magari prima che il sindaco passi a nuova vita proprio Bernard si occuperà della nuova Pulizia …Magari! #WoolRA

@Sily85

– 8% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey: Non ho fatto in tempo ad iniziare e sono già qui!! #WoolRA Molto intrigante e davvero scorrevole!
– “Questa vita mi va stretta…la mia pelle e le mura di questo silo sono troppo strette.” #WoolRA
– Inizio cap 8, Tizia prende i ferri da maglia e un gomitolo…e io penso a @kikkasole #WoolRA
– @kikkasole eh son già al dieci…si legge anche troppo velocemente!!! #WoolRA
– 13% done with Wool Omnibus (Silo, #1), by Hugh Howey

@Mirya_76

#WoolRA: Meno male che lunedì è vicino. Non sto nella pelle per sapere cosa succeda adesso…
#WoolRA: “Meglio raggiungere un fantasma che esserne perseguitato. Meglio nessuna vita che una vita vuota…”
#WoolRA: “Lo scopo del silo era spingere le persone a tenere in vita i macchinari, mentre lei per troppo tempo, da quando era al mondo, aveva pensato che fosse il contrario.”
#WoolRA: “Era uno di quegli uomini che pretendevano di sapere dov’erano anche quando non ne avevano la più pallida idea.” Conosco il tipo!
#WoolRA: Impianti, lotteria, Ombre: i concetti magari possono già essere stati usati, ma Howey li rinnova. L’invenzione non è tanto nel contenuto, quanto in come lo disponi sulle pagine.
#WoolRA: “Cosa avrebbe visto chi avesse scelto di guardare?”
#WoolRA: “Avrai ciò che chiedi.”
#WoolRA: Il controllo delle nascite. Uno dei temi prediletti delle distopie. Forse perché appare tanto orrendamente possibile?
#WoolRA: Inizio incredibile. “I bambini stavano giocando mentre Holston saliva incontro alla morte.” Inizio incredibile.

@KiaDalpi

Comincio il #WoolRA 🙂

Che ansia #WoolRA

Sottotuta di carbonio.. Na robetta comoda e accogliente insomma.. #WoolRA

Finita la seconda parte del #WoolRA.. Però Jahns mi piaceva cavolo.

@ciaradh_

#WoolRA inizio assurdo, complicato, intrigante. Mi piace!
#WoolRA “non riesco più a stare seduta qui ad aspettare”

E’ tutto … Vi auguro buon proseguimento di serata! Con il #WoolRA ci rilegge settimana prossima  bye bye

Armentrout Jennifer L. Onyx + il #MisterOnyxRA

Daemon Black ultimamente è cambiato: dolce, passionale, protettivo e addirittura geloso, sembra davvero prendere sul serio la relazione con Katy, che adesso è qualcosa di più di una bizzarra connessione aliena. E Katy? Ancora combattuta, non può più negare di esserne perdutamente innamorata. Però non è facile godersi una storia d’amore quando il pericolo è in agguato: una minacciosa presenza che viene da un altro mondo e nasconde segreti impensabili. Katy è sconvolta per aver appreso cose che non poteva lontanamente immaginare e l’improvvisa apparizione di qualcuno creduto morto non rende certo la situazione più semplice. Determinati a scoprire la verità sulla scomparsa di Dawson e della sua ragazza, Katy e Daemon si trovano ad affrontare una lotta di dimensioni cosmiche. Nessuno è ciò che sembra e i segreti nascosti per così tanto tempo reclameranno le loro vittime. A volte esistono nemici più forti dell’amore…
Nel secondo, avvincente episodio della serie “Lux”, suspense, intrighi e passione sono… alle stelle!

Tutto riprende da dove eravamo rimasti, ossia Daemon che vuole conquistare Katy, e Katy che non vuole cedere. Il libro è tutto scritto dal punto di vista di lei, e per quanto mi sia piaciuto ed abbia amato lo stile semplice e netto, mi sono sentita spesso come stessi leggendo il diario segreto di una adolescente bimbaminchia ….E questo lo affermo perchè il sentimento che per quasi tutto il tempo mi ha accompagnato nei confronti di Katy è riassunto in questa gif:

Entra in scena il misterioso Blake, che si mette in mezzo a sfrangiar le balle, di cui l’unica cosa divertente è stato Daemon che non faceva che storpiare infantilmente il suo nome. E Katy ci esce e flirta solo per sapere come reagirà Daemon –.- (scema scema scema! E scema una volta in più quando fai tu la gelosa, perchè si sa “il lupo nella dispensa ciò che fa degli alti pensa” ,perchè vedi Ash e Daemon scambiare due parole). E poi ora che sono arrivata al finale posso dire con assoluta certezza che la colonna sonora di questo personaggio è quella dello squalo, colonna sonora che ci tengo a specificare abbiamo sentito TUTTI (lettori e personaggi del libro) tranne quella babba di Katy –.-
Entra in scena Will, nuovo amore per la mamma di Katy …Beh di lui senza spoilerare troppo posso dirvi che, secondo me, si merita la colonna sonora dell’esorcista!
Man mano che andavo leggendo mi sono lasciata avvolgere dalla trama e sono diventata sospettosa di tutto e tutti (in primis della mitica Stronza Ash che ha dimostrato due botte di gentilezza a Katy) …perchè:

Le spie sono ovunque.

Leggiamo di una Katy che prende confidenza con la sua nuova se stessa, leggiamo di un Daemon dolce e pucciosetto da fare felice questo mio cuoricino bimbominchioso *__* …E i grandi quesiti che erano rimasti in sospeso la volta precedente sono stati bene o male soddisfatti, tranne quella del #calippo, che sembrava c’eravamo quasi ….invece “Scherzi a parte!”

Ora resta solo da scoprire:
1) Che fine ha fatto Blake?
2) RiVedremo lo zio mmmmerda geneticamente modificato?
3) Ora che sappiamo che i morti in realtà non sono morti, come facciamo a farli tornare insieme e liberi? (Dio che giri immensi di parole per fare le domande che voglio senza spoilerare troppo!) … E poi quando uscirà Opal? (speriamo entro l’anno)
Non mi pare di avere molto altro da chiedere, anche perchè al contrario di Obsidian questo non si presta a chissà quali teorie …Ahhh Una domanda importantissima è: che anticoncezionale usano i Luxen per fare le pornaggini senza la conseguenza di un pargoletto?

Nel gioco ideato da @anncleire pleaseanotherbook.tumblr.com Il particolare da non dimenticare: il giorno del Ringraziamento è la mia risposta!

Questo libro guadagna una stella in più anche per il #misterOnyxRA, che mi ha permesso di sfogare il mio lato trash giffico a mani piene, ideato e magistralmente diretto dalla mia cara socia di teorie calippiche @ReadInProgress! Grazie di cuore per l’idea, per il banner, per la propositività (in particolare per la Awesome idea della Lavagna Onyx, la adoro *__*) e soprattutto per avermi coinvolta… Ed ovviamente un abbraccio a @Imma_Er @zikaren28 @ciaradh_ per aver partecipato con noi in questa aliena avventura. Mi sono divertita ed è stato un piacere doppio grazie a voi leggere Onyx :*

In ultimo vi segnalo il post di @ReadInProgess con le linee guida sul finale di RA: http://readinprogress.wordpress.com/2014/02/27/finito-il-misteronyxra-e-ora-kikkasole-imma_er-zikaren28-ciaradh_/ (io non vedo l’ora che arrivi il post della Lavagna *__*)

Wool, Hugh Howey AKA #‎WoolRA

E’ un giovedì come tanti, non fosse che oggi la mia amatissima wife http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ è partita per Bruxelles con l’Erasmus, e ritorna a Settembre (my wife divertiti, mi manchi un mondo, godi godi godi)…. E intanto noi, io e le mie compagne di merende librose si decide che non vogliamo stare a grattar la testa alle balene che dormono, e così invece di preparare spaghetti aglio, olio e peperoncino (se non l’avete mai fatto fatelo ….la spaghettata a mezzanotte è un’esperienza da fare!) noi si mette su il #‎WoolRA‬… Nu nessun banner, poichè sono totalmente assolutamente incapace –.-“

MiryaMirya

Io ed alcune amiche oggi iniziamo un read along di questo libro.
Per ora pensiamo di leggere una ventina di capitoli alla settimana, ma ognuno procede secondo le sue possibilità di tempo. Chi vuole partecipare può commentare su Twitter con il tag
‪#‎WoolRA‬.

 Wool, Hugh Howey

Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite distruggerle …

 Poi voi raccogliete i tweet ed inviate a [email protected] che io faccio, la vice wife (che notando la mia assoluta incapacità chiederà il divorzio poco ma sicuro mi sa!) il post ogni lunedì. Più chiaro di così 😉
Buon divertimento e buona lettura a tutti quelli che parteciperanno!

Ci si legge amici :*

EDI…zione straordinaria (5…4…3…2….1 …In onda!) 

Un caro saluto a tutti voi amici lettori. Aggiorno il post comunicandovi quanto segue :

Io ho delle compagne di merende librose immensamente AWESOME … in questo caso specifico trattasi della mia carissima pulcina http://dituttocuore.wordpress.com/ ….ammirate insieme a me il meraviglioso banner che ha fatto per il nostro RA

BRAVA BRAVA BRAVISSIMA pulcina :*
per inserire e il banner nel blog o dove vi pare ecco il codice :

<p style=”text-align:center;”><strong>
#WoolRA
</a></strong></p>
<p style=”text-align:center;”><img class=”aligncenter” alt=”” src=”http://oi59.tinypic.com/jjvedt.jpg” /></p>

(infine non ci resta che decidere la linea guida dei capitoli, perchè è vero che volevamo fare 10 cap entro lunedì ….ma il libro è talmente INTERESSANTE che mi sa che lunedì faremo il recap finale ahahahahah)

Un cordiale ci si legge amici ….e al prossimo eventuale Edit 🙂

Ransom Riggs La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

12997113Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d’altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d’epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che – protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo – si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

 (Breve , e credo sconclusionato pensiero….) Allora ho letto questo libro grazie al  #MissPeRA  …..L’ho finito stanotte alle 2.30 ….Mi sono addormentata pensandoci e mi sono svegliata con addosso le immagini delle scene lette. Questa, per me, è stata più che altro una lettura di sensazioni ed atmosfere. Provo a spiegarmi.  Tutte le volte che in scena sono entrati genitori e parenti di Jacob ho respirato un cinismo marcato, ogni volta che mi è stata mostrata una di quelle foto ho avvertito sensazioni inquietanti. Non vi dico poi la tristezza umana che mi ha fatto proprio il padre di Jacob, perchè l’ho vissuto come un essere umano eternamente incompiuto, un eterno fallimento, non perchè prova e sbaglia senza mai azzeccarne, ma perchè comincia e non finisce mai quello che inizia, crogiolandosi nel fallimento.   Ad un certo punto quando Jacob ha preso in mano la situazione ed è riuscito ad arrivare laddove doveva mi son detta più volte “stiamo sognando, ora si sveglia e scopre che niente è mai stato reale”, poi ho capito che non era un sogno. Ed allora nonostante l’inquietudine e la tetraggine sempre più tetra, sono rimasta affascinata. E forse intenerita da questo ragazzo che si è sempre sentito “Normale” (è giusto dire anche insulso?) e poi d’un tratto realizza di essere “Speciale” 

Mi ero appena rassegnato a un’esistenza noiosa, quando iniziarono a succedere cose straordinarie….E come tutto ciò che ti cambia per sempre, spaccò la mia vita in due metà: il Prima e il Dopo. 

E come non vivere insieme a lui i dubbi e le fantasticherie sul “Lascio il certo per l’incerto? Rimango o me ne vado? Cosa ho da guadagnare restando? Cosa ho da perdere andando via?” Ed è in questo frangente che ho assorbito la sfumatura della rassegnazione al “per sempre tutto uguale ed immutabile”, che se da una parte sembrava una cosa affascinante dall’atro no! E’ qualcosa che pian piano porta alla pazzia (?)

E poi il libro è bello anche perchè in maniera inaspettata, e forse crudelmente infame, racconta  “mille facce” . Infine scopriamo che quello che consideravamo apparentemente innocuo ed incolore in realtà non è altro che una sfaccettatura del “tradimento”. Una lettura che è un viaggio nel tempo, un viaggio in cui il protagonista scopre se stesso e quello che ha sempre voluto credere nient’altro che storie ….E sul finale, apertissimo perchè c’è un proseguimento uscito proprio a gennaio di quest’anno, mi piace sottolineare la frase:

un urlo che era al contempo un grido di vittoria e un lamento, per tutto ciò che era perduto e per quello che c’era da conquistare.

Perchè mi sempre un inno alla speranza…. ed è questa un’altra sensazione che alla fine , per me, prende il sopravvento dopo quella di rassegnazione. Anche perchè il bello dell’essere umano, Normale o Speciale è proprio quello di cambiare, di mutare, di maturare…. Le mille ed una sfumatura che fanno bella la vita!
Secondo il gioco di my wife @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ , il particolare da non dimenticare: ero indecisa tra un vecchio baule o una cappelliera ….ma poi mi son detta che in qualche modo è più giusto sottolineare un paio di vecchie cesoie 🙂

Infine ho una domanda per tutte le mie amiche del #MissPeRA  : Ma voi che spiegazione vi siete data sulla corrispondenza tra Abe ed Emma? (insomma come cavolo faceva una lettera del futuro ad arrivare nel passato e viceversa?)

Attenzione! Attenzione!

Giovedì gnocchi, si! La vita è bella, e l’amore è tutto … oggi più che mai visto che è la vigilia di San Valentino.  E per la centomilionesima volta consecutiva, da ieri sera, sto ascoltando (anche ora scrivendo questo post si si) Poets of the Fall – Crandled in love amore amore amore sconfinato!!!!

Ma non siamo qui a pettinare le giraffe (cit.) veniamo quindi al motivo del post. Intanto domani è San Valentino e c’è questo #GIVEAWAY

sul blog di wife! E’ carino, è simpatico, è l’occasione di allungare la vostra lista di libri da leggere (io lo so U_U), io partecipo con una copertina ….se vincete vi beccate una Gift Card di 5 euro su Amazon …Ma insomma ancora li state? Partecipate e in culo alla balena!

susanna celentano

Sempre parlando di iniziative organizzate da my wife, madre mia costei una pensa e milleecinque ne fa…. Archiviato il Giusti Read Along e in dirittura d’arrivo il meravigliosissimo #PABThiefRA ,si è detta “ma ora Che facciamo? Mica possimao stare a grattarci che ci vengono le irritazioni …ci penso io!”
Ed è così che prende vita il 
MISS PEREGRINE READ ALONG ,altrimenti detto #MissPeRA …lo so lo so questa è troppo facile ahahahhahaha (nel suo post tutte le coordinate per seguire questo viaggio)

E non è finita ancora … Vi ricordo anche siamo a –6 dal #MisterOnyxRA organizzato in compagnia della mi carissima socia di teorie del calippo @ReadInProgress  (Partecipate e divertitevi insieme a noi) … Ed del Sondaggio alla ricerca di un nome per la nostra mitica rubrica che è stata concepita ma che ancora non ha nome? Avete dato un contributo? Si? Bravi! No? Forza allora 🙂
Mi pare tutto… Anzi no …C’è ancora una cosa da segnalare:

 Alessia Esse@alessiaesse

Vi ricordo che domani si festeggia l’amore… anche nel mondo di Lilac: http://alessiaesse.blogspot.it/2014/02/pillole-di-san-valentino.html … 

Stavolta è tutto davvero …. Ci si legge amici :*