Anyta Sunday La vera fortuna (True Love #1)

44583470Benjamin Otto è un estratto di fortuna allo stato puro. Ottimo aspetto. Ottimo cervello. Qualsiasi prova debba affrontare, ottime probabilità di riuscita. Ma che succede quando le cose cambiano?

Il padre di Ben ne ha avuto abbastanza di sborsare quattrini, così gli chiede di trovarsi un lavoro. La sfida è guadagnare abbastanza da finanziare le festività o dover dire al suo fratellino che il Natale è morto.

E poi c’è Sebastian. Il ragazzo del suo corso di Economia Politica che arriva sempre al secondo posto dietro di lui. Il ragazzo che gli ruba l’idea di raccogliere vuoti a rendere per racimolare rapidamente del denaro. Il ragazzo che porta Ben a domandarsi se tutta la sua fortuna gli basterà a vincere il premio che desidera davvero…

“La vera fortuna” è una novella MM a cottura lenta. È un libro autoconclusivo, con un lieto fine, che può essere letto a se stante.

Mio periodo natalizio 2018: non ha fatto quasi nulla (giusto qualche canzone, e neppure con sentimento, niente film della tradizione o letture a tema. Giusto i dolci del periodo), ora in quaresima arriva questa breve (concentrato di 4 capitoli) dolce e calorosa favola che sullo scaffale natalizio ci sta perfetta!

Nell’angolo destro: Ben, colui che ha sedotto la fortuna. Di famiglia benestante, Di cervello promettente. La scommessa vincente al 99%…. Suo padre un giorno lo prende e gli dice “Senti tu hai vita troppo facile e io voglio che impari ad impegnarti davvero nella vita. Perciò ti lancio la sfida, se non raccogli TOT piccioli per le feste di natale, il natale sarà morto e tu avrai deluso il tuo fratellino e pure me.” Sfida accettata!
In tutto questo percorso la cosa che più mi ha soddisfatta è che Ben conosce il valore del bene, sa cosa davvero è importate.
All’angolo sinistro: Sebastian, ottimo ragazzo e gran cervello. Ma per quanto ce la mette tutta arriva sempre un pelo dietro a Ben. Il giovanotto soffre nell’essere eterno secondo. Le circostanze della sfida di Ben lo portano ad avvicinarsi a Sebastian e a vedere quanto il giovane meriti i suoi stessi risultati, e…. coltiva e fa fiorire un dolce sentimento.
Altra cosa che voglio sottolineare è il confronto di Ben con suo padre, mi ha portato a riflettere ed aspettarmi il peggio proprio come lui. E proprio come Ben sono rimasta stupita e felice della reazione di suo padre … Non me l’aspettavo ed è stato bello dirmi “kikka vedi? hai sbagliato, le genti danno soddisfazioni forti qualche volta!”

Una storia che rimette in pace con l’universo, che da benessere al cuore, che quando si arriva alla fine non puoi fare a meno di sorridere e sospirare. Inoltre durante lo svolgimento si gettano le basi per la storia che viene dopo “I veri colori” (del quale troverete un estratto a fine della novella) che riguarda Marco, e che a me personalmente incuriosisce parecchio.

Recensione Anteprima N.R. Walker Natale di terra rossa (Red Dirt #3.5)

37547715Travis stava alla Sutton Station da poco più di un anno. Tecnicamente eravamo fidanzati, ma non lo avevamo detto a nessuno.
Lui era felice anche solo di sapere che avevo detto di sì, e io dovevo affrontare alcune cose per schiarirmi le idee.
Sapere di essere all’altezza di Trav era una cosa, ma tutt’altra cosa era chiedermi se ero all’altezza di essere un marito e un padre.
La vita alla Sutton Station non era mai stata più bella di così. Gli affari andavano alla grande. Gracie, la bambina di Trudy e Bacon, non aveva neanche un mese ed era un amore, Ma era in buona salute e il mio rapporto con Laura e Sam procedeva bene.
E Travis? Beh, la vita con lui era ancora praticamente perfetta.
Ma, per lo sgomento di Travis, il Natale alla Stazione era solo un giorno come un altro. Un giorno in cui ci si alzava prima dell’alba, si dava da mangiare agli animali, si aggiustava quello che c’era da aggiustare, e si controllavano gli abbeveratoi mentre si cercava di tenersi al riparo dalla temperatura rovente.
E quell’anno non era molto diverso. 
Solo che era il primo Natale di Travis alla Sutton Station. 
Il fatto che non ci impegnassimo con le decorazioni e con i festeggiamenti lo confondeva, se devo dire la verità, lo deludeva anche.
Ecco perché dovevo trasformarlo in un Natale speciale.

Per chi conosce questa serie questa novella natalizia è come una cioccolata calda nei freddi pomeriggi d’inverno, accoccolati sul divano sotto il piumino a guardare le luci di natale ….
Per chi ancora ignora Charlie Sutton e tutto il suo mondo , è natale e siete ancora in tempo per smettere di essere brutti 🙂

Un piccolo promemoria del punto in cui era la storia… Travis ha chiesto a Charlie di sposarlo, ma non lo hanno ancora detto a nessuno. Trudy e Bacon hanno appena avuto la loro prima figlia, Gracie, e Nugget ruba ancora la scena ogni volta che compare.

A raccontare è Charlie, in 7 capitoli.

Travis cerca di creare un po di atmosfera natalizia, Charlie gli fa credere che li natale è niente di che quando in realtà gli sta preparando il regalo perfetto! Tra vombati che mozzicano i piedi, e

«C’è un cartello alla porta d’ingresso che dice: Lasciate qui la compassione?»
«Non lo so,» rispose George con quella sua tipica parlata lenta e ironica. «Sono entrato dal retro.» Travis e Ma risero. Io mi rimisi i piselli in faccia e li ignorai tutti.

Serpenti- mortali – mozzati e appesi come decorazioni natalizie, la tenerezza che fa Charlie, pensieri inappropriati sul termometro di Ma…. Ci passerà poco più di un’ora a fare il pienone di bontà e beatitudine natalizia!

Sono una persona abitudinaria e pantofolaia, ho le mie tradizioni a natale (film, cartoni, la cannella, qualcosa di nuovo ogni anno, le mie tazze …), e ne vado aggiungendo sempre di nuove. Da quest’anno questa novella si aggiungerà al resto delle mie abitudini natalizie! 🙂

Charlie Cochet Amore in opposizione

34550999 Lo stagista americano Kelly Sutton è entusiasta di essere stato accolto alla prestigiosa Photonic Royal Society di New London. Da più di un anno collabora al Progetto Marte, una missione così segreta che nemmeno lui ne conosce i dettagli. L’unica cosa di cui è certo è che i suoi studi contribuiranno ad aiutare l’umanità, e questo gli basta.
L’ordinato mondo di Kelly finisce sottosopra quando le preoccupazioni per lo strano comportamento del suo mentore lo portano a indagare e scoprire una crudele verità. Quello che doveva essere un progetto volto a migliorare la vita umana si rivela una ricerca che potrebbe portare alla distruzione di massa. La terrificante scoperta obbliga Kelly a scegliere tra guardare dall’altra parte per mantenere il suo incarico, come ha sempre fatto, o rischiare la carriera e forse persino la vita per fare la cosa giusta e salvare l’uomo che ha conquistato il suo cuore.

In soli 10 capitoli la Cochet mi ha regalato un bel pomeriggio di lettura, un mix di azione e sentimento. Però ne avrei voluto molto di più!

Mi è piaciuto Kelly? Si abbastanza, ma non da perderci proprio la testa.
Il progetto Marte? Una gran bella idea, ma poco sviluppata secondo me. Vediamo le cose solo da punto di vista di Kelly,e quello dei cattivi. Peccato io la voce del “progetto Marte” avrei voluto ascoltarla.
Luke&Jordan? Li ho adorati e infatti mi è dispiaciuto non leggerne di più su questi due. Questi due sono colleghi di lavoro di Kelly, io ad un certo punto ho immaginato che invece erano due agenti 007 (per la serie “i viaggi mentali di kikka” 😉 )

(sarebbe bello avere un libro bello corposo su questi due).

I momenti di azione? Tanta roba all’ammmmeregana, e il finale abbastanza “spiccio”.
Nonostante i “difetti”, dovuti esclusivamente al fatto che è una novella di sole 66 pagine, è una lettura che consiglio!!! 

Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire): Ballando sotto la pioggia 🙂

Leah Weston Oscar, canaglia dal cuore tenero

34736947Cosa fare quando il tuo amato cane ti rende la vita impossibile?
Chris non sa più che direzione prendere ed è quasi rassegnato, ma sarà proprio il suo pit bull Oscar a sorprenderlo, stravolgendogli l’esistenza.
Tra disastri, rovinosi appuntamenti e un pizzico di surrealismo Chris e Oscar si avventureranno alla ricerca dell’amore.

Oscar, adorabile cagnetto, una piccola canaglia, un birbantello pieno di energie, la cui missione nella vita è quella di trovare l’amore al suo padrone

Mai un cane aveva faticato così tanto per far felice il suo padrone. Non poteva capitarmi un umano autosufficiente, in particolar modo nelle faccende amorose?

Chris, quest’adorabile ragazzo timido/chiuso/esperto in pensieri negativi, con questa “nuvoletta fantozziana” che lo segue come stile di vita

ma non era un appuntamento. Forse l’inizio di un’amicizia, perciò perché agitarmi tanto? Ero così solo che anche la semplice prospettiva di avere un amico mi destabilizzava a quel modo? Probabilmente sì.
I miei genitori abitavano in un altro Stato, i pochi amici d’infanzia e di scuola li avevo persi nel tempo, come succede spesso, ed essermi trasferito tre anni prima in una cittadina in cui non conoscevo nessuno non aveva di certo aiutato la mia vita sociale.

Sarò sincera in genere i film dove gli animali sono tipo i protagonisti li evito senza rimorso, non è il genere mio ecco. Invece leggere questa novella è stato molto molto piacevole. Una bella commedia con una bella spruzzata di zucchero. 

Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire): le chiavi della macchina 😉

Anteprima Recensione L.A. Witt Meccanici alla prova (Wrench Wars #1)

In soli 9 capitoli: un pomeriggio di piacevole lettura!

34100833All’ officina di Jim Irving sono tutti entusiasti per Wrench Wars – Gli assi dei motori, un nuovo reality show sulle officine. O meglio, tutti tranne il talentuoso meccanico Chandler Scott, l’unico dipendente che ha rifiutato di firmare il contratto. I suoi colleghi gli stanno facendo pressione perché senza Chandler e le sue interazioni esplosive con il loro capo nessuno farà parte dello show.
L’unico alleato di Chandler è il figlio di Jim, Mark, che è costretto a lavorare con il padre finché non riuscirà a ripagare il proprio debito studentesco o non troverà un lavoro migliore, e che da un po’ è l’amante segreto di Chandler.
Poi un incontro galante nell’officina esplode in faccia a entrambi, dando al network le armi per ricattarli. Chandler è messo all’angolo, e Mark deve decidere fin dove è disposto a spingersi per proteggere l’uomo con cui condivide il letto… e che potrebbe avergli rubato il cuore.

Tutto comincia con Chandler che non vuole firmare il contratto per partecipare ad un reality show sulle officine. Lui è il meccanico migliore dell’officina e se non firma lui non si fa nulla. Il suo capo e i suoi colleghi quasi vorrebbero costringerlo a suon di mazzate per firmare …

Poiché è risaputo che andare in televisione porta soldi a palate: e così salviamo l’officina che naviga in cattive acque, saniamo i debiti di Mark (il figlio di Jim, il migliore amico di Chandler, amico con benefici, gay che non vuole dichiararsi a causa del suo caro papà omofobo!), prendiamo due spicci in più nello stipendio ecc ecc.  Poi quando uno va in televisione fa curriculum….
Tradimento con conseguente ricatto il piatto forte a questa tavola.
Chandler cede per proteggere Mark. Il fatto che lui accetta questo ricatto
 genera un senso di colpa in Mark:

“Io…” Fece un respiro profondo e finalmente lo guardò negli occhi. “Ho paura che se continuano a usarmi per tenerti in riga, potresti cominciare…” Deglutì. “Potresti cominciare ad avercela con me.”
“Cosa?” Chandler si tirò a sedere e gli mise un braccio sulle spalle. “No. Non succederà. Io ce l’ho a morte con lo show, e con tuo padre, ma con te?” Scosse la testa. “Nemmeno un po’.”

I nostri eroi passeranno un periodo che definirlo di popò, visto che so elegante e non dico parolacce 😀 ,è anche troppo gentile. Però alla fine della storia la morale è che non tutto il male viene per nuocere,una situazione orribile può essere volta in positivo …. L’amore vince ha vinto e vincerà (grazie Mengoni per queste belle parole 🙂 )

Secondo il gioco di @anncleireil particolare da non dimenticare: il momento in cui “la verità rende liberi!” 😉