4a Tappa Blog tour Club Blue Orchid

Bonjour mes ami et benvenuti.
Oggi in onda, come da titolo, la quarta tappa di questo blogtour: ovvero la colonna sonora + più il mio modestissimo pensiero sulla storia
che celebra l’uscita il 27 maggio – seguite il consiglio per l’acquisto 👉 QUi – della nuova avventura a quattro mani di 
Cristina Bruni e Leah Weston!

Vi rinfresco la memoria sulle altre tappe di questo blogtour:
22/04 Piume di Carta
23/04 Feel the Raimbow Love https://www.feelthebook.com/blog-tour-giveaway-club-blue-orchid-di-cristina-bruni-e-leah-weston-seconda-tappa/
24/04 M/M e dintorni, l’altro lato del romance 
25/04 Testa e Piedi 🙂
26/04 Il Mondo degli M/M  Per la proclamazione del vincitore giveaway (in bocca a lupo ai partecipanti)

40136194Benvenuti al Club Blue Orchid, dove ogni vostro desiderio verrà esaudito! Un animo pieno di cicatrici è ciò che Ruben, giovane barista del Club Blue Orchid, nasconde alla gente. Ha una meta da raggiungere e lo vuole fare senza mai voltarsi indietro.
Un fantasma, un sicario che si muove tra le ombre della vita è ciò che Tristan vuole dimenticare di essere, ogni volta che entra in quel locale a luci rosse parigino. Gli bastano poche ore, pochi attimi per evadere dalle sue prigioni.
Un “desiderio” a cui non si può dire di no, ballerine e spogliarellisti pronti a donare piacere e una Parigi di peccati. Questi sono gli ingredienti che condurranno i due protagonisti tra le mura di un passato che non perdona.
Se solo quelle ali fossero fatte per volare..

(Il mio pensiero) Una bella storia d’amore … Forse un po alla trono di Maria? Vi spiego in che senso lo intendo.
Ruben e Tristan sono due bellissimi personaggi, si portano appresso fardelli dolorosi: Ruben un passato fatto di abusi e il forte desiderio di riuscire a fuggire dal degrado (bello il tatuaggio che rappresenta questo suo desiderio!), il dolore del tradimento e della perdita – e il conseguente chiudersi in se stesso – da parte di Tristan.
Ma secondo me nel corso della storia non si ha il tempo di entrare nel loro cuore/di lasciarli entrare nel proprio cuore. Le scene tra i due per quanto belle hanno più il sapore di un’esterna.
Tutto quello che mi è piaciuto della storia:
lo stile delle due autrici ben amalgamato, il ritmo da film (veramente a leggere ho avuto l’impressione di stare seduta sul divano a guardare un film con tanto di cibo spazzatura a farmi compagnia e …. pause pubblicità 😉), la decadenza del club Orchid (ahhhh alla viscidità del capo del club io nella mia testa l’ho pensato con la faccia di Trump), il fatto che grazie all’ambientazione mi sono ricordata della fantasia, ben piegata nel cassetto delle mutande, di mangiarmi una signora baguette avec le jambon a Parigi…..
La dolcezza dei momenti che Ruben e Tristan hanno vissuto a Denin, e sopratutto tutto il buono che la nascita di questa storia ha portato in tutti e due dando loro il coraggio e la forza di cambiare e di spiccare il volo! Ecco se questa storia è “disegnata” in bianco&nero per via del passato ha il pregio di terminare con meravigliosi colori caldi per il futuro.

E le musiche (che poi sono il tema della mia tappa 🙂) le ho amate molto:

My funny Valentine → Ella Fitzgerald
I love Paris → Ella Fitzgerald
Muse → Time is running

Sei qualcosa di bellissimo
Una contraddizione
Voglio partecipare al gioco
Voglio la frizione
Tu sarai la mia morte
Sì tu sarai la mia morte
Volevo la libertà
Legato e limitato
Ho cercato di rinunciare a te
Ma sono drogato

You haven’t seen the last of me → Cher
Sous le ciel de Paris → Èdith Piaf
She → Elvis Costello
I put a spell on you → Nina Simone

«Ti ho detto di toglierti i vestiti. I gioielli devono rimanere al proprio posto.» Ruben annuì docile. ….Abbassò il borsalino sulla fronte, afferrò la sedia per lo schienale e se la trascinò dietro sino al centro della stanza …… La voltò e si sedette a cavalcioni….. «Il cappello puoi tenerlo,» udì il suo Monsieur dire.
«Non l’avrei tolto comunque,» ribadì asciutto.

Est ce que tu m’aimes → Maître Gims
Like a Virgin → Madonna

Una storia che comunque vi consiglio volentieri perchè anche se la vita fa schifo c’è sempre la possibilità di ribaltare le carte e vivere meglio, abbiamo bisogno di lieto fine, abbiamo bisogno di crederci sempre ed arrenderci mai!

Leah Weston Oscar, canaglia dal cuore tenero

34736947Cosa fare quando il tuo amato cane ti rende la vita impossibile?
Chris non sa più che direzione prendere ed è quasi rassegnato, ma sarà proprio il suo pit bull Oscar a sorprenderlo, stravolgendogli l’esistenza.
Tra disastri, rovinosi appuntamenti e un pizzico di surrealismo Chris e Oscar si avventureranno alla ricerca dell’amore.

Oscar, adorabile cagnetto, una piccola canaglia, un birbantello pieno di energie, la cui missione nella vita è quella di trovare l’amore al suo padrone

Mai un cane aveva faticato così tanto per far felice il suo padrone. Non poteva capitarmi un umano autosufficiente, in particolar modo nelle faccende amorose?

Chris, quest’adorabile ragazzo timido/chiuso/esperto in pensieri negativi, con questa “nuvoletta fantozziana” che lo segue come stile di vita

ma non era un appuntamento. Forse l’inizio di un’amicizia, perciò perché agitarmi tanto? Ero così solo che anche la semplice prospettiva di avere un amico mi destabilizzava a quel modo? Probabilmente sì.
I miei genitori abitavano in un altro Stato, i pochi amici d’infanzia e di scuola li avevo persi nel tempo, come succede spesso, ed essermi trasferito tre anni prima in una cittadina in cui non conoscevo nessuno non aveva di certo aiutato la mia vita sociale.

Sarò sincera in genere i film dove gli animali sono tipo i protagonisti li evito senza rimorso, non è il genere mio ecco. Invece leggere questa novella è stato molto molto piacevole. Una bella commedia con una bella spruzzata di zucchero. 

Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire): le chiavi della macchina 😉

#Random 14 (nuova segnalazione)

A) mi sa che ci sto pendendo gusto a fare “segnalazioni” 🙂
B) forse mi sento leggermente come quei politici che i fanno eleggere con uno schieramento politico e poi cambiano bandiera …. Sto diventando una corrotta, aiuuuuutoooo 🙂 (perciò dovrò inventarmi un titolo meglio di #random… solo che “random” mi piace *mumble mumble*)
C) Ancora una volta mi è stato detto “volevo contattarti via mail ma non l’ho trovata nel blog”, fortuna che esiste il contattarmi sulla mia pagina di facebook 🙂

Oggi leggo in giro che è la giornata mondiale della felicità (e #stigrancazzi visto che io me so svegliata raffreddata e con mal di gola, insomma il #mainagioia regna indiscusso!), è la prima giornata di primavera (NO mi rifiuto di far partire “respiriamoooo l’ariaaaa è la primaaaaveeeraaaa….), è lunedì (direi che questo non ha bisogno di commenti aggiuntivi) , ed io sono alla seconda tazza di te della giornata!

La storia che vi voglio segnalare:

Già disponibile il preorder su Amazon 🙂

Trama
Cosa fare quando il tuo amato cane ti rende la vita impossibile?
Chris non sa più che direzione prendere ed è quasi rassegnato, ma sarà proprio il suo pit bull Oscar a sorprenderlo, stravolgendogli l’esistenza.
Tra disastri, rovinosi appuntamenti e un pizzico di surrealismo Chris e Oscar si avventureranno alla ricerca dell’amore.

Biografia
Da grande lettrice di romance e urban fantasy è passata al romance m/m appena l’ha scoperto.
La scrittura ha sempre fatto parte della sua vita… ha solo cambiato genere. Solare, piena di vita, non riesce a tenere la mente ferma ed è sempre alla ricerca di una storia nuova da scrivere. Ama le grandi città e adora conversare con le sue amiche di libri, stando sveglia fino a tarda notte.

Nel 2015 ha pubblicato con Triskell Edizioni il racconto gratuito m/m “You and me again” (il mio pensiero QUI), ha partecipato all’antologia gratuita “Short but sweet – Quando i protagonisti escono dai libri” e ha pubblicato in self “Loves from the world”, antologia di racconti m/m insieme all’autrice Cristina Bruni (il mio pensiero QUI).
Nel 2016 ha partecipato con un racconto all’antologia di beneficenza “Oltre l’arcobaleno – il futuro che vogliamo”, edita da Amarganta Edizioni, il cui devoluto è destinato a Rete Landford, avvocatura per i diritti LGBT.
“Oscar, canaglia dal cuore tenero” è il suo secondo libro in self publishing.

Ora candidamente ammetto che ero già partita per declinare l’invito perchè sto ingolfata sul blog e nella vita … Poi ho visto la copertina e mi sono detta “kikkaaaa ma non ti vergogni a rifiutare? Guarda che copertina, e damosela na possibilità!!”, e infatti sono qua a fare la segnalazione ed a programmare di leggerlo il prima possibile 😉

Perciò ora vado a preparare la torta ricotta&spinaci come una Tessa Gelisio qualsiasi, bevo il mio te, mi faccio forza a scrivere una recensione…. Insomma io vado.

Buon tutto a tutti, e noi ci si legge 🙂

Leah Weston , Cristina Bruni Loves from the world

27904164 Derek e Spencer.
Patrice e Bastién.
Nathan e Mark.
Moran e Moriarty.
Destini diversi, luoghi del mondo altrettanto differenti. Ma una cosa accomuna tutte queste coppie: l’amore. L’amore incontrato per caso, l’amore conquistato, l’amore ritrovato, l’amore perduto.
Quattro racconti per farvi sognare.

#Appuntidurantelalettura:
* Moran e Moriarty
struggente e malinconico, doloroso, triste. Il ricordo di un amore perduto,un amore al quale si è dato tutto e di più della propria anima. E il rimpianto per un germoglio d’amore che avrebbe potuto essere qualcosa di splendido …

….Fino a quando Andrew non cercò e trovò la mano di Sebastian stretta attorno alla sua eccitazione, bloccandola per il polso. «Io non sono lui, Sebastian» mormorò all’orecchio dell’altro uomo…«Non potrò mai esserlo. E, il Signore mi è testimone, non esiste nulla al mondo che desidererei di più….Essere amato da voi nello stesso modo in cui avete amato lui»

Il particolare da non dimenticare: una lettera

* Derek e Spencer
storia di come una serie di coincidenze che cominciano con banalissimo incidente, Derek che urta Spencer e gli fa sporcare la camicia di caffè, si possa trasformare in una bellissima notte di sesso prima e di struggimento amoroso poi. Lo struggimento verrà dal comportamento pirla di Spencer, fortuna che questa è una coppia di belli&Bravi romanticoni e tutto alla fine andrà come è giusto che vada ….

Il particolare da non dimenticare: Ospedale, reparto maternità 😉

* Patrice e Bastién
Piccolo esempio di ottimismo e speranza. nonostante tutta l’amarezza e la disperazione, nonostante la solitudine o il dolore …. Ad un certo punto l’amore salva,e non resta che abbracciare l’occasione, in qualsiasi modo ci venga offerta! Con il suo carattere mite e il suo animo gentile, sapendo vedere oltre,con generosità , Bastién ha salvato Patrice…. Dandogli una speranza!
Il particolare da non dimenticare: un giubbotto di pelle nera

Ed infine* Nathan e Mark
Insieme a Mark vivremo quel momento di panico che ti fa venir voglia di scappare, la paura del sentimento talmente forte e della felicità grande che toglie il respiro ….E scappi!
Con Mark ho vissuto un momento di “mo io a questo lo piglio a schiaffoni” perchè nun se pò … Davvero quanto si può essere stupidi in amore certe volte? Meno male che Nathan ha un cuore grande e non coltiva la mia tendenza a spadellare certe capocce 😉
Il particolare da non dimenticare: San Valentino ^__^

4 storie un unico filo conduttore fatto di mille più una emozioni! si legge velocemente ed è consigliato leggerlo nei pomeriggi invernali, comodamente accoffolati sul divano e con una bella tazza di tè aromatizzato 😉
(Grazie di cuore a Cristina Bruni per avermi dato l’occasione di leggerlo in anteprima 🙂 )

PS: il particolare da non dimenticare, è il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/