Madeline Hunter Un matrimonio d’interesse (The Seducers #4)

221416Una camicia da notte da uomo. È tutto quello che Fleur Monley scopre di avere indosso quando si risveglia nel letto del più affascinante e spregiudicato libertino d’Inghilterra. Peccato che sia stato un colpo di pistola e non la passione ad averla portata lì, pressoché in balia del bellissimo e molto, molto scapestrato Dante Duclairc. Convinta di essere totalmente immune al richiamo dei sensi, Fleur decide di approfittare della nuova amicizia per avanzargli una proposta che lascerebbe perlomeno perplessa qualsiasi altra donna: gli darà metà del suo ingente patrimonio in cambio del diritto di diventare sua moglie, benché solo di facciata. Alla disperata ricerca di fondi, Dante considera che un matrimonio in bianco potrebbe non essere il modo peggiore per ottenerli. Quello che però non ha messo in conto è di trovarsi scaraventato nel vortice di uno squallido complotto che metterà in pericolo le vite di entrambi. E quello che certo non si aspetta è che la sua ingenua e innocente mogliettina possa finire per rivelarsi una tentazione dolce, continua, irresistibile…

Questa serie mi sta piacendo un mondo, sono una lettrice dalla cotta facilissima e questi personaggi mi seducono che è un piacere. Per esempio come faccio a non farmi venire gli occhi a cuore quando leggo?

Dante le prese il volto fra le mani. «Voglio che tu sappia una cosa. Sono sempre stato felice di averti sposata, Fleur. Se anche tu non fossi stata in grado di donarti a me, ti avrei adorata facendo tesoro dell’amore che provo per te. Non mi sarei mai pentito di essere tuo marito.»

*Continuo a sospirare immaginando il momento*
Insomma alla fine Dante,bello che un dio greco, libertino e seduttore e intelligente ed infine innamorato, e Fleur leggermente insignificante e geniale mente capace di concepire grandi cose, e ragazzina scioccata da un trauma che non è quello che sembra e che si capirà solo sul finale, ed anche lei innamorata, sono stati piacevoli da leggere.

Altro punto che sottolineo con gioia è l’amicizia femminile, adoro leggere di donne peperine, forti e coraggiose, e se poi le donne si uniscono e fanno fronte unito a sostenersi lo adoro anche di più!

«Una volta ho affrontato un’intera schiera di uomini in una biblioteca, e non è cosa che una donna dovrebbe fare fronte senza qualche alleata al proprio fianco.»
«Non vado certo a incontrare il nemico», obiettò Fleur mentre si dirigevano in biblioteca. E, tuttavia, era grata della loro presenza.
«Tutte queste finanziere possono intimorire se non ci sono presenti anche degli abiti. Quando gli uomini sono insieme da soli hanno la tendenza a comportarsi come se le donne fossero delle bambine anche se, presi singolarmente, sanno bene che non è affatto così. Non siete d’accordo con me, Bianca?»
«È una battaglia continua, Sophia. Per fortuna, a volte può essere piacevole.»
Le due signore si misero a ridacchiare.

Secondo il gioco di @anncleire pleaseanotherbook.tumblr.com il particolare da non dimenticare : il Grande Progetto!

Precedente Veronica Roth Divergent (Divergent #1) Successivo Madeline Hunter Dimmi che mi ami (The Seducers #5)