Lo Stuzzichino del martedì #24

Altrimenti conosciuto come “teaser tuesday”
Rubrica che io conosco (e seguo) tramite le bimbe mon&kia http://ikigai.altervista.org/tag/teaser-tuesday/ e la mia dolce Pulcina (al quale rubo il banner ^_^) http://dituttocuoreblog.altervista.org/tag/teaser-tuesday/

teaser-tuesday-2

Ciao a tutti amici, questa settimana arrivo con lo stuzzichino solo scritto e non video, per favore trattenete i gridi di ccccioia almeno fino alla fine del post 😀
Trattasi di problemi puramente tecnici (telecom mortacci tua e di tu nonna ‘n cariola -.-)
Comunque bando alle ciancie, alle chiacchiere…. non cinchischiamo e passiamo al libro di questa settimana:
trattasi di un’anteprima della triskell, il secondo di una serie che mi piace perchè è histori/perchè il primo che ho letto mi è piaciuto nello stile/perchè questi due personaggi non vedo l’ora di scoprirli.
Sto parlando di Una sensuale ribellione, di K. J. Charles (esce il 20 maggio, su amazon)

Di seguito trama&Quote:

Silas Mason non nutre illusioni riguardo a se stesso. Non è socievole e neanche attraente. Idealista aggressivo, libraio radicale e autore di libelli sediziosi vive per la rivoluzione… e per i mercoledì. Ogni settimana si incontra anonimamente con lo stesso uomo, nel quale Silas ha scoperto la giusta combinazione di affinità intellettuale e assoluta obbedienza alla sua dominazione sessuale. Ma senza che Silas lo sappia, il suo più caro amico è anche il suo peggior nemico, con il potere di farlo impiccare o risparmiargli la vita.
Funzionario del Governo leale e di nobili natali, Dominic Frey è lacerato dalla sua storia con Silas. Alla luce del giorno non riesce a comprendere il desiderio inebriante che settimana dopo settimana lo spinge a incontrare il radicale. In camera da letto, ogni altra considerazione svanisce. I loro bisogni collimano e i due uomini sono uniti dalla comprensione per le rispettive debolezze. Ma quando l’impegno politico di Silas gli fa guadagnare una condanna a morte, il desiderio si scontra col senso del dovere e Dominic si trova nella condizione di fare tutto ciò che è un suo potere per salvare l’uomo che gli ha rubato il cuore.

LUGLIO 1819
Quando Silas entrò nella stanza privata, il Tory stava già aspettando. Era in piedi come se guardasse fuori dalla finestra, benché quest’ultima fosse nascosta da una pesante tenda che serviva a evitare gli sguardi indiscreti. Dava le spalle alla porta e Silas si concesse qualche secondo per osservarlo. Riccioli neri con le ormai note striature bianche sulle tempie. Spalle che cominciavano appena a incurvarsi per il troppo tempo trascorso alla scrivania. Braghe marrone chiaro che non aderivano al suo fondoschiena tanto quanto avrebbero potuto. Un uomo ricco, secondo i canoni di Silas. Probabilmente importante. Sicuramente sconosciuto.
Si voltò soltanto dopo un po’ che Silas era entrato, sebbene dovesse aver sentito la porta. Occhi bruni sotto una chioma nera. Frutto certamente di sangue gallese, così come i tratti marcati e l’incarnato scuro.
Il Tory lo fissò senza battere ciglio. Non sorrise. Non salutò. Silas attraversò la stanza verso la sua consueta sedia imbottita senza mai staccargli gli occhi di dosso, e l’uomo gli restituì lo sguardo.
Sedette. La sedia era comoda e lui era stato in piedi tutto il giorno, senza contare che aveva camminato fin lì da Ludgate. Si concesse un sospiro soddisfatto, poi sollevò lo sguardo sull’uomo elegante che aspettava silenzioso e immobile.

Bene per questa settimana è tutto…. Buona lettura/buon tuttoquello che vi pare.
Noi ci si legge

Precedente Charlie Cochet Con il fiato sospeso (THIRDS #2) Successivo M.G.L. Valentini Quel maledetto silenzio (Romanticamente M/M #2)