Recensione Anteprima Cristina Bruni Come foglie sul fiume

Nel momento in cui ho visto questa copertina, e letto questo titolo, mi sono detta che questa prometteva di essere una storia bellissima. Di più, alla fine la classifico come Indimenticabile!!

31469999Seth Cohen è una giubba rossa della Royal Canadian Mounted Police, in un piccolo villaggio nei pressi del confine tra Canada e Alaska. Ha diversi chili di troppo e un passato che lo ha segnato nel profondo e ha chiuso il suo cuore all’amore.
Tutto cambia quando, al villaggio, arriva Cole Danner, giornalista di Vancouver. Tra i due inizia una bella amicizia e Seth pian piano si innamora di Cole. Il sentimento lo sconvolge, non solo perché Cole è un uomo, ma perché questi è fermamente intenzionato a distruggere la corazza dietro cui Seth si nasconde.

Io voglio un mondo di bene a Seth, alla sua sofferenza ed al suo percepirsi distorto dalle parole crudeli e stupide e superficiali

Quando il vapore era ormai sceso a ricoprire come un manto le piastrelle e lo specchio, Seth usò il braccio destro per ripulire quest’ultimo. Avanti e indietro, avanti e indietro.
Ripeté il movimento ancora, anche dopo che il vetro aveva ormai ripreso a riflettere la sua esausta immagine. Restò lì, immobile, a contemplare se stesso senza muovere un solo ciglio, studiando quel riflesso come se fosse del tutto sconosciuto alla vista, come se appartenesse a un’altra persona. Scrutò quella figura imponente, le spalle larghe, le gambe lunghe, le cosce importanti… Si soffermò sui lineamenti del viso, sulla capigliatura fulva. Seguì la linea del collo e scese sul petto ampio e forte, arrestandosi infine sull’addome, sulla pancia. Resistette un paio di secondi e poi non ce la fece più, distogliendo lo sguardo in preda a un’ondata di sofferenza, mentre la voce di Becca prendeva a gridare nella sua testa. Sapeva che avrebbe smesso soltanto quando sarebbe stata rimpiazzata da quella di suo padre. Grassone.

Una sofferenza, fatta di desolante solitudine e mancanza di esperienza amorosa, che pian piano lo ha fatto chiudere nei confronti della vita e dell’amore, che lo ha recintato dentro questa visione distorta e gli ha impedito di vedere che lui è una gran bella e brava persona, e che fisicamente poi non era nemmeno questo sfacelo!
(mi sono totalmente immedesimata in Seth…..E perciò spesso mi sono ripetuta durante la lettura “vaffanculo Becca! Vaffanculo a tutti quelli che non sanno vedere oltre i nostri difetti fisici!”)

E poi un giorno arriva Cole, improvviso e travolgente. Con la sua amicizia e il suo carattere gioviale, con il suo desiderio di trovare qualcuno che lo faccia gridare anche fuori dal letto, farà scoprire a Seth cosa vuol dire essere “visto” davvero!

Oltre a momenti di dolcezza e attimi in cui verrà da commuoversi questa storia mi è piaciuta perchè è stata di crescita! La crescita di Seth che ad un certo punto, prendendo forza dall’amore, romperà gli argini prestabiliti di un’esistenza desolata e imparerà pian piano a volersi bene, a prendersi cura di se stesso! Un passo alla volta imparerà a guardare oltre lo specchio, oltre la parola Grassone! Imparerà che lui va bene così com’è perchè è bello dentro e questo lo fa bello fuori.

Una storia che mi è piaciuta anche perchè smarca le etichette. In fondo cosa importa se Seth è gay o bisessuale? Quello che davvero conta – non solo per lui ma per ognuno di noi – è che ha trovato qualcuno da amare e da cui lasciarsi amare!

In più una nota la spendo per i personaggi secondari, sono stati di arricchimento ad una storia già bella perchè i protagonisti sono l’amore totale, in particolare il sindaco Walsh. Che pare uno stronzetto che vien voglia di menarlo e invece anche lui insegna che l’apparenza può ingannare 🙂
E la playlist musicale che ha scandito questa bella favola!

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ il particolare da non dimenticare è Volevo scegliere il primo bacio che si sono dati Seth&Cole, oppure la loro canzone try di Pink …. Credo che alla fine sceglierò l’aurora boreale 😉 (beh anche il momento sauna è stato caldamente presa in considerazione dalla sottoscritta 😉 )

Precedente (video) La Pillola #3 Successivo Lo Stuzzichino del martedì #33