Claudia Connor Aspettando te (McKinney/Walker #1)

40530586Nick Walker ha trovato Mia, la donna della sua vita, quando aveva solo diciannove anni.
L’ha trovata.
L’ha amata
L’ha persa.
Sono passati dieci anni da quando l’ha lasciata uscire dalla sua vita, ma l’agente dell’FBI è determinato a fare di tutto per averla indietro. Cosa tutt’altro che semplice, visto che è stato lui a spezzarle il cuore e ad allontanarla da sé, ferendola in modo irreparabile.
Ora il destino ha dato loro una nuova opportunità, ma per avere un futuro insieme, i due dovranno prima affrontare il passato con le sue verità nascoste.

Intanto secondo me le parole perfette per descrivere l’amore di Nick&Mia sono quelle della canzone di Ventiddi “amici mai”

Certi amori non finiscono
Fanno dei giri immensi
E poi ritornano
Amori indivisibili,
Indissolubili,
Inseparabili

La storia narra, e si svolge tra presente e passato raccontato sia da Nick che da Mia, di un giovanissimo Nick Walker che a 19 anni rimane orfano dei genitori, e subito si assume la totale e piena responsabilità della sorellina piccola e dei fratelli più grandi (con il quale ha un rapporto conflittuale, soprattutto con Luke). Ad un certo punto nella sua vita irrompe Mia.Storia di un amore che nasce e cresce e diventa ogni giorno più bello e forte e speciale!

La vita accade e il loro amore verrà messo duramente alla prova: il richiudersi in se stesso di Nick e il dolore che prova Mia a sentirsi chiusa fuori, ad un certo punto si arrendono …. Ma proprio come recita quella canzone certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano, e loro si ritroveranno dopo 10 anni di lontananza. Per ritornare alla luce però dovranno affrontare i loro dolori, ritrovare fiducia e coraggio. Se il loro amore all’inizio aveva tutta la forza e la spavalderia dell’innocenza (con i loro progetti, le speranze ed i sacrifici), anni dopo – con tutto quello che ci sta in mezzo – è una roba tutta graffiata e ammaccata.

In due momenti in particolare  mi è stato impossibile trattenere le lacrime: per quello che i due hanno sofferto insieme e da soli, ed anche per me stessa e certi pensieri che avevo nascosto in fondo al cassetto e che sono saltati fuori inaspettati. Credo che questo sia uno dei motivi principali per il quale mi sono innamorata di questa storia, come dice sempre la mia saggia Iss O Pupaz “sono i libri che ci scelgono”.
Altro motivo per cui mi è piaciuta questa storia è lo stile semplice e senza fronzoli con il quale è raccontata, è facile innamorarsi di tutti i personaggi e non solo dei protagonisti.  Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire): una sfera di neve

Sono una lettrice semplice: quando trovo una nuova serie da seguire sono molto contenta! 🙂

Precedente 166 di 365 Successivo 167 di 365