Chiara Venturelli Linea 97: Appuntamento con il destino

39678327Danielle trascorre il viaggio quotidiano in autobus fissando il paesaggio sempre uguale, con poca voglia di tornare a una casa dove si sente solo ospite. Peter resta sempre in piedi vicino all’uscita, isolato da tutti e protetto dal cappuccio sempre alzato.
Sulla linea 97, il destino dà appuntamento a due vite all’apparenza diverse, ma gravate entrambe da troppi addii e sogni infranti.
Riusciranno a vedersi, pur avendo ormai rinunciato a guardare davvero il mondo, e ad arrendersi al bisogno disperato del calore di un abbraccio, per lenire anni di solitudine?
Questa non è solo una storia d’amore, è un inno alla speranza che non deve mai scomparire, alle seconde opportunità che la vita ci offre, perché l’autobus, presto o tardi, percorre la strada di ognuno di noi.

– Linea 97 è stata una delle mie fanfiction preferitissime, mi ricordo che ai tempi avevo anche un burrocacao alla ciliegia (oggi nel mio frigo ci sono un bel po di marmellatine a quel gusto 😉 ) e per me diventò subito un meme di Peter&Danielle!
– Molti anni dopo la prima cosa che devo assolutamente dire è che il lavoro di revisione che la Venturelli ha fatto è stato pazzesco e non fa che sottolineare la sua crescita  e la sua maturità come scrittrice!
– Questo viaggio inizia su un autobus, con due anime sole e tristi che si trovano!

Danielle ogni giorno vive di studio, preferisce stare in biblioteca perchè a casa c’è la matrigna con cui il rapporto è divertente quanto le ragadi anali (e scusate il francesismo) e un padre drogato di lavoro sempre in viaggio. L’unico momento di “gioia” è prendere il 97 e stare attenta e fantasticare sul misterioso passeggero, incappucciato e sempre impegnato a scrivere sul suo taccuino, vicino all’uscita…..
E così Peter che ogni giorno prende quel bus e si interroga sulla ragazza triste ed assorta nei suoi pensieri. Lui vive con lo zio, guida un catorcio, ha cicatrici sulla pelle e nell’anima. Tutti e due, per motivi diversi, sono anime sole ed asociali.
Questo è un amore che nasce un passo alla volta, il modo in cui Danielle riesce a vedere Peter sotto il cappuccio è delicato!

Una storia d’amore emotiva: il dolore di Peter/le insicurezze di Danielle/genitori che decidono a prescindere la vita dei figli/i passi indietro/i falsi amici/e persino gli  provoloni ….
Una storia dolce e di crescita: Cenerentola e il suo valletto/un bacio mancato/una pizza farcita a tutti i gusti/ SPOILER Peter è un dispensatore da podio (la regola del tre del caro e simpatico zio Jonh) ….Gli sbagli di tutti e due.
A leggere ci si ritrova a fare il tifo per la coppia, ad esclamare “ahhh coso smamma che nun c’è trippa pe gatti”, va sentirsi pungolare il cuore quando Peter viene trovato da ……Basta spoiler 🙂 

Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire) San Valentino

Precedente 178 di 365 Successivo 180 di 365