Blogtour “Quello che non ami” (Da nemici ad amanti #4) di Anyta Sunday: recensione

Ciao Ciao Bellissimi, da calendario di questo blogtour (del quale a fine post ci sta anche un giveaway 🙂 ):
10/2
M/M e Dintorni, l’altro lato del romance
Reading Rainbow Books
Queer as a Book
10/3
romanceandfantasyforcosmopolitangirls
Emozioni fra le pagine
Letture Sale & Pepe
10/4
Testa e Piedi tra le Pagine dei Libri
Tre libri sopra il cielo
LoveLiveLifeBook
oggi tocca anche a me. Perciò bando alle chiacchiere e spero di riuscire a trasmettervi tutto il bello che questa storia mi ha fatto provare 🙂

36345701Titolo: Quello che non ami
Serie: Da nemici ad amanti (#4)
Autore: Anyta Sunday
Data pubblicazione: 3 Ottobre 2017
Casa Editrice: Autopubblicato
Genere: M/M (Contemporaneo)
Prezzo: €4.99 Formato: ebook
Dove comprarlo: http://www.anytasunday.it/book/quello-che-non-ami/

Rory A. Phillips è stanco di essere tormentato dai fantasmi del passato. Stanco di soffrire come un cane. Stanco di sentirsi sperduto. Ogni volta che “vede” William, il suo migliore amico, fa i bagagli e fugge via in sella alla sua moto. Esisterà un posto in cui scappare per essere libero da lui? Un posto in cui potrà imparare ad amare? Un posto da poter chiamare casa?
Dopo aver perso l’ultimo parente rimastogli, Eric Graham si trasferisce a Wellington per cominciare un nuovo lavoro e una nuova vita.
È solo, se si escludono le ceneri di suo nonno che non si convince a disperdere in mare. L’unica persona che conosce in città è uno stronzo omofobo con cui preferirebbe non avere nulla a che fare, ma non fa altro che imbattersi in lui.
Rory ed Eric, entrambi soli e in lutto, cercano la maniera di andare avanti. Forse il modo migliore è farlo insieme.

Dato di fatto: Eric&Rory mi sono entrati nel cuore, di sicuro sono sul podio delle coppie più belle di sempre.
Il “dato di fatto” entra di prepotenza nel mio personale vocabolario da fangirl sproloquiatrice, inoltre lasciatemi ringraziare di cuore la mia cara Gigia di Queer as book per avermi spinto ad accettare di partecipare a questo blogtour e fare così conoscenza con questa autrice del quale mi prendo l’appunto personale di conoscere di più!

Questa storia è un percorso di accettazione, perdono e nuove possibilità. Per Rory, che con il suo percorso intenso e toccante mi ha emotivamente rivoltato come un calzino, si mi è scesa più di qualche lacrimuccia in certi momenti. Rory è un meraviglioso artista, capace di catturare nei suoi disegni la vita, è un’anima in fuga da se stesso e dal dolore che lo perseguita, è un uomo che non riesce ad accettarsi e vivere la sua sessualità.

I loro occhi si incrociarono. «E va bene… ti senti mai come se non stessi davvero vivendo la tua vita? Come se la stessi solo osservando dal di fuori?»
«Sì. Di tanto in tanto.» Rory annuì. «Ecco, è così che mi sento quando disegno. E un tempo era una cosa buona, perché era un modo per sedarmi e non provare niente. Ci sono state un sacco di volte in cui non desideravo altro, per cui fare ritratti era, sai, una via di fuga.»

Eric invece rimasto solo, a causa della morte di suo nonno unico parente che gli era rimasto, decide di seguire il suo ultimo consiglio: cioè di trovarsi nuovi amici e qualcuno di speciale da amare. Si ritrova così a Wellington con una casa che considera una topaia, un lavoro che odia e la sua lista personale di parole con la F.
Il suo cammino s’incrocia ancora una volta, poichè già nel passato si erano infelicemente incontrati, con Rory.
Con tanta pazienza da parte di Eric, che incuriosito e dalle contraddizioni del ragazzo e desideroso di avere una nuova possibilità di fare le cose per bene, Rory pian piano riuscirà ad uscire dal suo guscio, a tirare fuori il suo malessere. Il suo progresso più bello si vede io l’ho sottolineato in quel momento in cui trova il modo di regalare una gioia ad Eric:

«È per questo che ieri me ne sono andato così su due piedi….. Non so perché non ci ho pensato. Quando hai detto che avresti voluto cancellare il mio dolore, ho capito che anch’io volevo cancellare il tuo. E potevo farlo. Quindi me ne sono andato immediatamente….»

Inoltre una menzione speciale la devo allo zio e alla cuginetta di Rory, anche loro mi sono rimasti dentro il cuore! Il particolare da non dimenticare (secondo il gioco ideato da @anncleire) Un bigliettino attaccato al frigo con un magnete blu.

L’AUTRICE: Anyta Sunday ci racconta di se:
Sono una grande, GRANDISSIMA fan dei romance a “cottura lenta”. Amo leggere storie dove i personaggi si innamorano pian piano. Alcune delle situazioni di cui preferisco leggere e scrivere sono: da nemici ad amanti, da amici ad amanti, e ragazzi che proprio non vogliono saperne di cogliere i segnali.
Scrivo storie di vario genere: romance contemporanei con una buona cucchiaiata di angst, romance contemporanei spensierati e, a volte, persino storie con una spruzzata di fantasy.
E la trovate —> Author website | Facebook | Twitter

a Rafflecopter giveaway

Precedente Josh Lanyon Gli omicidi di Monet (The Art of Murder, #2) Successivo Francesca Noto Il segno della tempesta