Blog Tour Elias di Erin Keller Playlist e proclamazione del vincitore del giveaway

30303634 Thomas Doyle, dopo la morte del compagno, vive una vita a compartimenti stagni fatta di lavoro e di incontri notturni con corpi senza nome. È una vita di solitudine che gli lascia fin troppo tempo per pensare e per rimpiangere. Eppure, nonostante tutto, la custodisce gelosamente. 
Ecco perché quando Elias Byrne, che sembra spuntare dal nulla e provenire dalle sue zone d’ombra, irrompe con prepotenza nella sua quotidianità, Thomas si ritrova a fare i conti con una serie di sentimenti ambivalenti, sentendo la necessità di respingere quel ragazzo tormentato, ma al tempo stesso nutrendo lo strano desiderio, difficile da accettare, di unire le loro solitudini. 
Il mio pensiero su questa storia sta qua —> http://solekikka.altervista.org/erin-keller-elias-landmeadow-1/ 

Musica, ogni fatto particolare della mia vita in genere ha una colonna sonora. A volte mi capita di scegliere una canzone per determinate parole o per il suo significato (non racconterò che per esempio “tutto da rifare” di Caterina Caselli è per la fine del mio primo amore 🙂 )
Anche per i libri che leggo, e che mi rimangono nel cuore scelgo una colonna sonora, e quindi sarò gentilissima, perchè gentile è il mio secondo nome 😉 , e condividerò con voi la mia playlist personale per questo libro….. Pronti? Iniziamo!

Subito al Capitolo 1 incontriamo Thomas alle prese con uno dei suoi attacchi di panico …. ad un certo punto la voce di Elias:

“….Thomas scese dall’auto, lasciando che la pioggia gli inzuppasse gli abiti e gli bagnasse il viso. Sollevò il volto al cielo e aprì la bocca, inspirando ed espirando, stendendo le braccia ai lati, tirando i muscoli, cercando di pensare a tutto fuorché alla morte. Ruotò un paio di volte su stesso, continuando a prendere profonde boccate di aria e acqua. La pioggia gli inumidì i capelli castano chiari e il viso pallido, gli scivolò nel colletto della camicia azzurra e scese sul petto, lasciando scie di freddo che gli fecero accapponare la pelle e lo distrassero dall’oppressione che sentiva. «Ecco, passa dai…» mormorò allentandosi il nodo della cravatta scura…. Ma era solo. E lo era anche in quel momento. Era solo, aveva paura di essere sul punto di morire e non aveva nessuno da chiamare. «Cosa fai? Lo sciamano sotto la pioggia?»….”

“Andare” Ludovico Einaudi: c’è una struggente malinconia che ben si sposa con la pioggia, un crescendo che ben si sposa con lo stato d’animo di Thomas in questo momento, del suo bisogno di aggrapparsi con disperazione a qualcosa pur di non precipitare nel panico, di quell’allentarsi il nodo della cravatta…. Perchè secondo me sottolinea anche la voce di Elias che ad un certo punto arriva a spezzare la tetraggine dei pensieri persi di Thomas!

Per risaltare tutte le loro interazioni, il modo in cui Elias prima lo travolge e poi sfugge, le paure e i muri che ci sono da buttar giù: “Take Five” Dave Bruback!
Ho messo un segnalibro a capitolo 8 esattamente da queste parole in poi

“Elias rise e strinse le gambe attorno alla sua vita.
«Non sei gentile, sai?» mormorò mellifluo mordendogli il lobo. «Prima spogliamoci almeno.» Thomas si staccò dalla porta e camminò fino alla camera da letto, trasportando Elias prima di lasciarlo cadere sul materasso e salire sopra di lui, quasi senza lasciargli il tempo di rendersi conto di dove si trovasse…”

E la musica che ho scelto per la prima volta che fanno l’amore e per il subito dopo: Jazzango – l’abbandono
Per Elias e il suo abbandono e la fiducia che concede a Thomas, non tanto per l’atto fisico in se ma per l’emotività. Elias butta giù tutte le maschere e si dona. E quando subito dopo si addormenta nel letto di Thomas, secondo me c’è una dolcezza talmente grande, Elias si rannicchia e si addormenta, la bruttura della sua vita FUORI dalla porta e da quel letto!

Ed infine non posso non scegliere che Hoppípolla (che tradotto in italiano vuol dire “saltando nelle pozzanghere”) dei Sigur Ros
Come un inno e una promessa! Che a Elias non toccheranno mai più brutture, che qualsiasi pozzanghera incontreranno Elias&Thomas tenendosi per mano a salteranno insieme!

Questa era l’ultima tappa di un blogtour + giveaway che si è svolto durante il mese di agosto:
Prima Tappa: Aria e Parole – Recensione e partenza del giveaway
Secondo Tappa: Romanticamente Fantasy – Presentazione dei personaggi e citazioni.
Terza Tappa: Tre Libri sopra il Cielo – estratto
Quarta Tappa: Letture Sale e Pepe – Intervista all’autrice.
Quinta Tappa: Testa e Piedi tra le Pagine dei Libri – playlist e proclamazione del vincitore del giveaway.
Regole del giveaway
1. Mettere “mi piace” alla pagina dell’autrice:
https://www.facebook.com/erinekellerautrice/?fref=ts
2. Condividere l’evento (link all’evento quando sarà creato) sul vostro profilo, facendo attenzione che la privacy della condivisione sia impostata su “pubblica”.
3. Lasciare un commento nell’evento, scrivendo “Partecipo” e aggiungendo il link della condivisione.

Quindi ora sono pronta a dichiarare il vincitore…. Ruuulloooo di taaaamburiiii …..

14218212_1734967460098860_539336680_n
il 26 Dawn Blackridge , complimenti ^_^ Mi raccomando contatta Erin per ritirare il tuo premio

Noi ci si legge 🙂

Precedente La Pillola #5 + il meglio del mese.... Successivo Renae Kaye Al sicuro tra le sue braccia (Safe #1)