Anteprima Recensione K. J. Charles Una rispettabile posizione (Consorzio di gentiluomini Vol. 3)

Forse e soltanto forse riesco a scrivere qualcosa che non sia solo e soltanto “ommmmmmiddddioquantoliAMO, omammammmiaquantosonostupendi ….”
Si accettano scommesse 🙂 (MI MANCHERANNO tantissimo i miei cari gentiluomini!!!)

33221461All’interno del suo eccentrico ma probo gruppo di amici, Lord Richard Vane ricopre il ruolo del confidente da cui tutti dipendono per consigli, integrità morale e un riservato sostegno. Tuttavia, quando Richard ha un problema, è al suo valletto che si rivolge, un faccendiere di impareggiabile abilità, e l’oggetto dei suoi desideri più segreti. Se c’è però una regola a cui un gentiluomo non deve sottrarsi è quella di non intrattenere rapporti personali con la servitù. Ma ogni volta che David gli è vicino, le regole di classe si scontrano con il più basilare degli istinti animali: un’impareggiabile lussuria.
Per David Cyprian, furto e ricatto sono all’ordine del giorno come lucidare gli stivali: farebbe qualsiasi cosa per l’uomo a cui è devoto. Ma l’unica cosa che David desidera per se stesso è proprio quella che Richard rifiuta di concedere: il suo cuore. E quando la tensione fra i due cresce al punto da essere intollerabile, il suo apparentemente incorruttibile padrone sembra non lasciargli scelta: servendosi delle sue perfezionate capacità di seduzione e manipolazione, David convincerà Richard a dimenticare tutte le sue obiezioni e cedere alla sua dolce e peccaminosa tentazione.

David Cipryan:

«Sono un valletto, il figlio di una puttana, un bastardo dai capelli rossi …. Ho un valore io! Sto bene nella mia pelle…..»

Lord Richard Vane

«Sai, Richard, sei un uomo imponente, ovviamente ricco e abituato ad averla sempre vinta; è facile in queste condizioni pensare di essere invulnerabili. Mi chiedo, adesso, se mi sia mai reso conto che anche tu hai paura……….è stato tuo padre a instillarti in testa la necessità di doverti meritare in ogni momento il diritto di esistere……Detto questo…..so che facciamo tutti affidamento su di te, che l’abbiamo sempre fatto, ma se in questo momento fossi anche tu spaventato e impotente come lo siamo noi, nessuno ti rispetterebbe di meno. Non hai bisogno di meritarti il nostro affetto perché ce l’hai già.»

Lord Richard Vane, Milord, Sua grazia, Sua Signoria,un portatore sano di moralità e lealtà ecc ecc. Un uomo all’apparenza molto forte, una roccia solida per i suoi amici! Mi viene in mente quel detto che dietro un grande uomo ci sta sempre una grande donna, beh in questo caso ci sta un grande valletto!
Perchè David ha si il ruolo di valletto, un servo apparentemente invisibile…. In realtà è potente tanto quanto Richard. Lui si sa muovere nell’anonimato, conosce tutto il sottomondo della servitù, non si fa scrupoli a rubare e mentire se ciò serve ad ottenere quello che vuole, una mente assolutamente acuta e fottutamente geniale. Ed il suo scopo è servire al meglio Richard, farlo apparire sempre al Top, risolvere per lui quelle faccende in cui un lord non può mettere mani per non sporcarsele, per proteggere Richard e gli amici di lui.

Inutile dirvelo sono assolutamente e totalmente innamoratissima di David! Così come voglio bene a Richard, lui è talmente abituato a pensare che tutto debba essere come dice lui/come la vede lui, sul piedistallo….. Incapace di ascoltare, un po tontolo nel capire i suoi errori, ma assolutamente sincero e vulnerabile nell’ammettere i suoi sbagli!

Una trama ricca di contenuto, di sfumature, perfetta nel suo contesto storico, la madre di David, i Riccardiani (Ohhh mio amato Julius *___*), intrighi/minacce e ricatti, la tensione sessuale tra i due protagonisti (e scene di sesso bellissime) …. Tutto e molto di più nell’ultimo appuntamento con questa serie bella bella!

Il particolare da non dimenticare, secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ , è il pavimento! 😉

I commenti sono chiusi.