Anteprima Recensione Clare London 72 ore

28671748 Una volta, Tanner McKay e Niall Sutherland erano molto più che due semplici colleghi agenti dell’Intelligence. Ma poi, una missione è andata terribilmente storta e ha mandato tutto in pezzi, spingendo Tanner a sparire e a interrompere la loro relazione, abbandonando la squadra.
Ora, alcuni attentati misteriosi stanno minacciando il Team, e il loro capo è determinato a riunire tutti prima che sia troppo tardi. Rintraccia McKay in una malmessa area roulotte, portando con sé una persona molto sgradita in cerca di un rifugio temporaneo: Niall, l’uomo che Tanner pensava di non dover rivedere mai più. E che è sicuro condivida lo stesso sentimento.
Intrappolati in una situazione che è sia claustrofobica che altamente pericolosa, Tanner e Niall devono ripercorrere il loro passato e riconsiderare le loro percezioni, la loro lealtà – e i loro desideri – per poter sopravvivere e possibilmente per plasmare un futuro insieme.

Questa storia fa parte della mia personale categoria in cui il protagonista del libro, in questo caso Tanner è la voce narrante, mi dice “fatti un bel te e mettiti comoda che ti racconto ….”

Allora mi è piaciuto da morire Tanner e il suo modo di raccontarsi senza filtro. Forse un pò melodrammatico, un pizzico troppo “ommiodddio quanto sono pessimo. E’ tutta colpa mia. Io qua . Io la .Io su e io giù. Io Io io”
Però non è odioso in questo suo modo di esserlo quindi è facile volergli bene.

MI sarebbe piaciuto di più avere i POV alternati perchè Niall mi incuriosisce ed attrae da morire, e leggerlo attraverso gli occhi e i pensieri di Tanner gli fa perdere qualcosa secondo me. 

E’ una storia scandita dal rintocco dell’orologio ( lunedì 05.30, martedì 09.30 ecc ecc) con la voce di Tanner a guidarci tra i suoi ricordi e le sue considerazioni.
Questa storia è letteralmente un vero e proprio viaggio. A volte sexi, Lento oppure anche troppo veloce (che devi pausare e rileggere un attimo per non perderti, ma anche per i due protagonisti che hanno questa tendenza a premere sull’acceleratore),momenti al cardiopalma, per certi aspetti divertente e per altri snervante. E c’è una crescita di Tanner&Niall come coppia che impara dagli errori del passato per vivere meglio la storia al presente/futuro.

Per certi aspetti fa tipo “film a noleggio per serata svaccata sul divano mangiando ciboschifezzuolo” 🙂

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ il particolare da non dimenticare è Mercoledì 18.15, un asciugamano 😉

Precedente Riley Hart Collisione (Blackcreek #1) Successivo (Video) Sommario Gennaio 2016