Alessia Esse La tentazione di Laura (Nel Cuore di New York #1)

24544068
“Quando sei mesi fa sono uscita di casa per andare al Comic-Con volevo solo due cose: dimenticare le ultime tre settimane della mia vita, specialmente il giorno in cui ho scoperto il mio ragazzo a letto con un’altra, e immergermi nel mondo fatto di fumetti, serie televisive e supereroi. Lo adoro, quel mondo.
Non sapevo che avrei conosciuto William Carmichael. Non sapevo che avrei accettato di seguirlo in una camera d’albergo. E non sapevo che sarei finita a letto con lui. (Ok, l’ultima forse è una bugia.)
Ad ogni modo, non avrei mai pensato che oggi, sei mesi dopo quella notte, mi sarei ritrovata a lavorare per lui. O meglio, per sua moglie. O meglio, per il suo bambino.
Mi chiamo Laura Draper, ho ventisei anni, faccio la babysitter a New York

Prima di qualsiasi cosa BENTORNATA all’agnella! Ogni suo libro è sempre la conferma della sensazione “mamma mia che felicità mi era mancata un mondo!”.

La storia è raccontata in prima persona da Laura: segni particolari sulla carta di identità: Nerd

“Amiamo i mondi di fantasia perché il mondo in cui viviamo non ci soddisfa completamente. Troviamo conforto e rifugio nelle pagine di un fumetto, o nell’episodio di un telefilm epico, perché nella fantasia altrui troviamo ciò che la nostra realtà non ci ha ancora dato. Perché vorremmo di più dal mondo reale, e da noi stessi. Grazie a loro ci sentiamo diversi, migliori, forse più forti. Se Iron Man riesce a salvare il pianeta, allora anch’io potrò salvare gli alberghi di mio padre. Se Carrie Mathison riesce ad uccidere un terrorista, allora anche tu potrai fare un lavoro che non ti piace. Non c’è nulla di più immaturo, me ne rendo conto. Un uomo e una donna in età adulta che investono tempo e denaro in faccende da adolescenti. In molti la considerano una follia.

In amore è alla ricerca di un vero super eroe in carne ed ossa, e nel frattempo coltiva il suo meraviglioso sogno di aprire un ristorante tutto suo. Le piace cucinare perchè:

“È come una magia. È come creare un incantesimo…. E’ questa la parte che più amo della cucina: creare qualcosa di unico e prezioso, partendo da ingredienti comuni, semplici , normali.

E intanto si mantiene come babysitter, caso vuole che si ritroverà a lavorare per il figlio dell’uomo che…. in una notte speciale è stato il suo super eroe, la sua fantasia. E che suo malgrado è diventato termine di paragone con quelli che dopo di lui arrivano, con quelli che prima di lui ci sono stati. Laura ci farà fare un giretto nei meandri della sua mente, nella sua coscienza, ci farà conoscere i suoi amici (Audrey è la mia preferitissima. Ian mi piace e di Thea sono super curiosa di leggere la sua storia dopo le briciole sapientemente gettate nelle battute finali. Tom, in ragazzo con il quale sta Thea, è decisamente il personaggio che meno mi è piaciuto, brutto antipaticone!)

Questa storia ci sottolineerà che in amore fra il bianco ed il nero esistono molte sfumature (i ben informati narrano siano 50! ^_^ )

William è l’uomo dei sogni di qualunque anima romantica che sogna il principe azzurro/il super eroe/ l’uomo che nelle vesti di papà risveglia gli ormoni ….La fantasia di Laura. William ci insegnerà, tramite la visione di Laura, che i super eroi possono sbagliare, ed essere speciali comunque. Il bello di questa storia è che sia i buoni che i cattivi hanno qualcosa da raccontare, non sono catalogabili a prescindere.

Per esempio Kimberly mi ha scombussolata tutto il tempo perchè non avevo il tempo di dirmi no è così, che poi mi rendevo conto che invece stavo sbagliando … fino alla fine in cui mi ha stupito in positivo e mi sono detta che è bello anche questo, quando cioè qualcuno di cui ti sei fatta un’opinione ti costringe a rivederla in positivo.

Una storia che rilassa, che ti immerge nel meraviglioso mondo nerd e ti infonde la voglia di farne parte di questo mondo. Tanta passione e sensualità. Una trama sviluppata con i tempi giusti, con leggerezza, con cura. Insomma ancora una volta Alessia Esse colpisce il lettore in positivo, lascia il segno, crea dipendenza. CONSIGLIATISSIMA!

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/ il particolare da non dimenticare: Risotto con le fragole!

Precedente (video) LIEBSTER AWARD 2015 Successivo Kade Boehme Il timido e il porta guai