#4 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

Amici ed amiche di lettura …. Ciao!
Mentre inizia l’ennesimo lunedì e  l’ennesima settimana di buoni propositi, che alla fine saranno l’ennesimo appunto sul taccuino che porta la targhetta “porca miseria ancora una volta ho toppato!”, io sono qui con il nuovo appuntamento #Paperboy!

PaperBoy

L’ idea dei  “fidanzati di carta” è di Chiaraleggetroppo ( ed i suoi fidanzati sono reperibili al #Paperboy)

Il fidanzato che vi voglio presentare questa settimana è speciale in un modo particolare. Perchè non viene da un libro ma da una Fanfiction (ciò vuol dire che la rubrica #paperboy si affaccia sul mio piccolo mondo “le mie letture da salotto”) ed anche perchè è il Padre/Lo Zeus (per sempre regnante su tutti quelli che verranno dopo di lui. Amen!) dei Dispensatori! Nello specifico sto parlando di ….

Alessandro Barbieri Secretly  (che fa parte della serie From friends to lovers…? di fallsofarc)

Sono sicura che una volta spostata la vostra attenzione da codesto gnocco mi sotterrerete di domande tipo “dove lo hai conosciuto?”  “c’è una copia dell’originale?” “Nah… macchèppedavvero tu  nel tuo harem hai costui nelle vesti di Alessandro il padre di tutti i dispensatori?” . Ma molto probabilmente no, non mi chiederete nulla…Vabè tanto io risponderò lo stesso!

Allora il mio incontro con Alessandro avviene una notte di qualche anno fa. Ero stanca si ma ciò non m’impedì di spulciare la sezione Romantico di EFP alla ricerca del … “Ambrogio avrei un leggero languorino, ma la mia non è proprio fame!”
Mi sono innamorata subito di lui, e non c’entra il fatto che io sia una donna di facili letture, assolutamente No! *Assume l’atteggiamento e la postura di Cetto Laqualunque per affermare Più Alessandro nella vita di ogni donna!*
Alessandro è una certezza!

“Non mi perderai mai, finché vorrai ci sarò per te. Come ci sono stato ieri, come ci sono oggi, ci sarò anche domani, fino a che non ti stancherai.”

E non solo per questo. Ma per tutte le volte che sono a terra, che ho bisogno di coccole e dolcezze, rileggerlo è sempre una prima volta che fa bene bene!

“Ale, tu credi che ci sia davvero differenza, come dicono in tanti, tra fare sesso e fare… l’amore?”
Lo sentii sospirare e riflettere prima di rispondermi. “Credo di sì, però non ne posso avere la certezza… io ho fatto solo sesso, certo del buon sesso, ma solamente sesso.”

Sa baciare (come il migliore dei principi azzurri *_*)

E poi, finalmente, appoggiò le labbra alle mie, dolce e quasi timido….Baciò ogni singolo infinitesimale millimetro del mio labbro inferiore e, quando schiusi appena le labbra, passò a quello superiore. Una tortura così atroce ma così piacevole, così lenta ma così appagante, e soprattutto così tanto desiderata da non sembrarmi nemmeno reale.
Si staccò impercettibilmente da me, vivevamo dello stesso respiro, che era corto e accelerato.
Attesi quella che mi sembrò una vita intera e, quando stavo per parlare, sentii le sue labbra sulle mie, questa volta decise, impetuose, passionali e terribilmente eccitanti.

Tanto romantico da regalare 40 rose rosse alla sua amata (una per ogni mese da quando l’ha incontrata). Uno che coccola e vizia la sua donna. Ed in un mondo dove purtroppo sembra regnare l’immagine di uomo bastardo dentro ma basta che scopascopascopa ed è bello vince, Alessandro Insegna come deve essere veramente un Uomo con la “U” maiuscola!!!

Senza contare che… bè era dannatamente eccitante, sensuale e provocatore;
riusciva a mandarmi su di giri solo con una carezza o con un breve messaggio.
Non era mai esplicito né diretto…. ma sapeva esattamente cosa dire e soprattutto come dirlo per farsi desiderare, mente e corpo.

Ed anche un adorabile mangione:

divorò in tre minuti scarsi la bellezza di quattro croissant alla crema, lasciandomi i due alla nutella e cocco.

Ma non è perfetto

… scusami tu, non so cosa mi prenda ma, ultimamente, mi sto
comportando come un cretino patentato. Sono stato un vero stronzo…

Non smetterò mai di ringraziare @fallsofarc per aver diviso con il mondo tutta questa magnificenza! Non smetterò mai di sperare che un giorno incontrerò l’Alessandro Dispensatore! E non smetterò mai di dire Grazie perchè quella famosa notte insonne non solo mi ha portato aa Alessandro ma anche a stringere amicizia con l’autrice, che adoro!
Datemi retta, leggete “Secretly”, guardate in faccia come deve essere un uomo da amare e dal quale lasciarsi amare.

Ci si legge amici :*

Precedente Mila Orlando - Quando l'amore chiama Successivo Casting My Book Quando l'amore chiama” di Mila Orlando

Un commento su “#4 PAPERBOY – FIDANZATI DI CARTA

  1. chiandissa il said:

    Grazie, davvero di cuore. Per aver riservato un post al mio Ale, anche se non è un Paper boy ma solo “Virtual Boy”. Grazie perchè con questo post mi hai rifatta innamorare di lui per la milionesima volta e, adesso, ho voglia di rileggermi Secretly e mi capita davvero quasi mai di voler rileggere una mia storia. Tutto per merito di come l’hai descritto tu!

I commenti sono chiusi.