Anteprima Recensione Jay Kirkpatrick Libertà

28574842In una Terra futura, Patrick Harvey, promosso di recente a Empath di Prima Classe, sogna l’indipendenza che la sua posizione comporta e l’appartamento per cui sta risparmiando. Il suo primo incarico autonomo prevede che si occupi di John Doe 439, un uomo ritrovato fuori città, percosso, traumatizzato e in apparenza muto.
Nonostante un tabù impedisca agli Empath di intraprendere relazioni romantiche, Patrick capisce di provare una forte attrazione per il suo paziente. Presto scopre che l’uomo è un Talento Psichico di alto livello che si chiama Jac, a cui persone violente stanno dando la caccia per i suoi doni, e il semplice mondo di Patrick va in pezzi.
Jac deve riunirsi con i suoi compagni di fuga e lasciare la città prima che altri riescano a trovarlo, ma potrebbe essere troppo tardi. Le voci sui suoi talenti sono giunte fino al Governo Centrale di Chicago. Se Jac vuole mantenere la sua libertà, deve scappare subito. E se Patrick desidera esplorare una relazione che la società gli vuole impedire, dovrà scambiare le comode catene del suo lavoro con l’incertezza della libertà.

Primo è una storia meravigliosamente toccante sotto molteplici aspetti. Affascinante e totalmente coinvolgente lo stile di scrittura, e non è stato per nulla difficile immergermi completamente in questa distopica realtà, in cui i poteri della mente portano avanti la società che si è venuta a creare dopo lo Scoppio!

Patrick Emphat di prima classe che si trova a gestire il suo primo caso sa solo. Mi è piaciuto molto, nel suo prendere appunti e nel suo aprire la mente, mi è piaciuto nel suo modo di ricevere,il suo modo di fare il suo meglio, la sua paura, il suo istinto a chiudere gli occhi per non perdere il mondo che conosceva, il suo vedere ad un certo punto la realtà per quello che davvero era.

E Jac Illusionista completo e anche guaritore. Nonostante le brutture che è stato costretto a vedere e subire meravigliosamente fanciullo, un completo Talento, che nonostante il dolore su se stesso pensa a portare benessere e guarigione in chi lo circonda.

E’ una di quelle storie che entrano dentro, e chi lo sa toccano nervi scoperti? Di sicuro lasciano il segno. Almeno inizialmente, perchè poi sul finale si perde un pò nell’azione all’ammmeregana (motivo per cui di 4 stelline invece di 5). Ma è il minimo, io ho preferito sottolineare: Jac che è di quei personaggi che arricchiscono. Il potere che viene dall’unirsi e combattere insieme per salvare invece che per distruggere. Il coraggio di chi lotta per essere veramente libero di esprimersi senza essere “messo in catene” per questo. E sottolineo la delicatezza e la non superficialità di certi passaggi durante la terapia. E sottolineo questo passaggio del quale mi sono profondamente innamorata:

Le parole non bastano.
Immaginate l’abbraccio più caldo, lungo e profumato da parte della persona che amate di più al mondo. Immaginate una musica che vi apre il cuore, facendolo sciogliere. Immaginate un morbido e comodo nido in una giornata fredda e piovosa. Questo è solo un accenno di ciò che loro due trasmettevano, con molta dolcezza e molta delicatezza…..

Secondo il gioco ideato da @anncleire http://pleaseanotherbook.tumblr.com/  il particolare da non dimenticare è :”qualcosa, per ricordare” 🙂

Precedente Charlie Cochet Costi quel che costi (THIRDS #1) Successivo Riley Hart Collisione (Blackcreek #1)