284 di 365

(comunque anche se non sono brava coi titoli io a questo “format”, in cui ho fallito col botto, cambio il nome….Forse addirittura cambio casa, ma questa è un’altra storia, sempre la stessa)

1) Oggi ho imparato:
a. scuf-fià-re (io scùf-fio)
Ansare espirando forte dalle narici; mangiare con ingordigia (da unaparolaalgiorno.it)
b. Putrella Nome tecnico che deriva dal francese ‘poutre’, che vuol dire trave. (la fonte è l’architetto marito dell’agnella)

2) Chobin il principe stellare, nella puntata di oggi il cattivissimo Brunga quasi quasi se l’era finalmente asciugato, lo ha rinchiuso in un disco volante che poi sarebbe saltato in aria alla fine di una musica. (perchè si sa con la musica giusta viene sempre tutto meglio!). Fortuna che gli amici della foresta lo hanno aiutato…. Comunque ormai mancano poche puntate al finale.

3) Al momento sto leggendo il libro di Rosalie Hawks “la casa degli specchi”, si accettano scommesse sulla mia stupida ed invalidante lentezza fra quanti secoli lo terminerò, e sin dall’inizio mi ha fatto venire voglia di disegnare: una citta palazzo, un mini brick di latte al cacao, il cubo di rubik ….E di chiedere all’autrice com’è nata l’idea di questo distopico, se magari mi fa leggere tutti i suoi appunti ….

4) Forse la capiranno in pochissimi ma ho lasciato l’isola Regno Baccato per Prati Pralinati. Avanti così 🙂

5) L’ultima ricerca che ho fatto su Aliexpres è stata per comprare un washi tape autunnale. Che tanto ad ordinarlo ora mi arriva per natale e quindi poi saranno altri i washi che vorrò aver comprato!

6) Momento serietà: la T-shirt Nutella

Precedente Tibby Armstrong No apologies (Hollywood #1) Successivo Rosalie Hawks La casa degli specchi